Il Primato Nazionale mensile in edicola

Milano, 9 feb – A Barack Obama preferiamo Renato Pozzetto, soprattutto dopo la risposta che ha dato a Gigi Marzullo, che in un siparietto “esistenziale” a Che tempo che fa gli ha rivolto una domanda delle sue.

Pozzetto da Fazio? Meglio di Obama

Nella stessa puntata, infatti, in cui Fabio Fazio si è sperticato in salamelecchi all’ex presidente Usa, è stato ospite anche Renato Pozzetto che a breve sarà protagonista di un film drammatico per Pupi Avati. Al solito, anche a lui è stata rivolta da Gigi Marzullo la domanda “esistenziale” che nello specifico era la seguente: “La vita è più un massaggio ai muscoli della coscienza o la coscienza è più il muscolo trainante della vita?”.

La risposta a Marzullo

Pozzetto, con lo charme che lo contraddistingue e i tempi comici che non ha mai perso, risponde, sintetico:  “Ma va a c****e”.  Una risposta che probabilmente molti ospiti di Marzullo hanno sempre voluto dare ma non hanno mai osato proferire.

Pozzetto nei panni di papà Sgarbi nel nuovo film

Pozzetto nel frattempo ha debuttato in un ruolo diversissimo ad quelli a cui ci ha abituati: veste infatti i panni di Nino Sgarbi (il papà di Elisabetta e Vittorio), nel film di Pupi Avati Lei mi parla ancora: “Per chi è abituato al Pozzetto comico il mio atteggiamento è inusuale, ma proprio lì sta la drammaticità” dice il protagnonista de Il ragazzo di campagna.  “Quando Vittorio ha visto il film montato mi ha chiamato. Era tarda sera, aveva appena terminato la visione e ci ha tenuto a dirmi che gli era piaciuto” racconta Pozzetto a Varesenews “una telefonata che mi ha fatto piacere, così come il giudizio di Elisabetta che avevo incontrato anche sul set: lei mi ha detto che apprezzava il modo in cui ho vestito i panni del suo papà”.

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta