Il Primato Nazionale mensile in edicola

Los Angeles, 14 gen – L’interprete di Star Wars Mark Hamill ha cancellato il proprio account Facebook, accusando il colosso social di preferire il profitto alla verità.

“Voi direte: “chissenefrega”

Hamill, celebre per il ruolo del Jedi Luke Skywalker ha annunciato la propria decisione con un tweet, con cui accusava il capo dell’azienda Mark Zuckerberg di aver preferito il profitto alla verità. Hamill ha preso questa decisione dopo la presa di posizione di Facebook che consente ai politici di diffondere messaggi di propaganda sul sito in cambio di un pagamento, senza verificarne la veridicità. “Sono così deluso che i valori di Mark Zuckerberg si ispirino più al profitto che alla verità che ho deciso di eliminare il mio account Facebook” scrive Hamill. “So che questo per voi è un grande “Chi se ne frega?”, ma io dormirò meglio di notte” conclude Luke Skywalker, e a chiosa dell’intervento scrive: #PatriotismOverProfits, ovvero “più patriottismo, meno profitti”.

La risposta di Facebook

Facebook, che eppure in Italia sembra essere molto attenta ai contenuti politici, ha inizialmente rifiutato di commentare l’accusa di Hamill, ma giovedì scorso ha difeso la policy del social con un lungo post: “In assenza di regolamentazione, Facebook e altre società sono lasciate libere di decidere dei propri contenuti“, ha scritto il direttore della gestione dei prodotti di Facebook, Rob Leathern. “Abbiamo basato la nostra policy sul principio che le persone dovrebbero essere in grado di capire da sole cosa leggono”.

Gli altri vip contro Facebook

Le critiche di Hamill sono arrivate pochi giorni dopo che l’ex capo della sicurezza di Facebook ha espresso la propria disapprovazione per la gestione della questione da parte dei social network. Alex Stamos ha dichiarato di essere “deluso” dal fatto che il suo ex datore di lavoro non stesse nemmeno controllando se i politici diffondessero o meno fake news con post pagati. Altri vip hanno precedentemente cancellato i loro account per le stesse ragioni, come la cantante Cher, il comico Will Ferrell, l’attore Jim Carrey e Steve Wozniak, cofondatore di Apple.

Ilaria Paoletti

3 Commenti

Commenta