Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 20 nov – L’allenatore della nazionale di calcio irlandese Stephen Kenny sta affrontando molte polemiche e addirittura starebbe per essere licenziato. La ragione? Kenny secondo la stampa inglese, avrebbe mostrato ai suoi giocatori video di “propaganda” anti-britannica, come ad esempio filmati sulla rivolta di Pasqua del 1916 e della grande carestia che colpì l’Irlanda quando era ancora sotto dominio britannico. Tutto questo, non a caso, prima della partita con l’Inghilterra a Wembley.

L’allenatore dell’Irlanda e i video anti-inglesi

Stephen Kenny, l’allenatore irlandese, sperava che far vedere ai suoi giocatori questi filmati prima del calcio d’inizio contro l’Inghilterra li motivasse. Evidentemente, non è riuscito dato che l’Irlanda è stata battuta dalla squadra di Gareth Southgate per 3 a 0. Il video di tre minuti mostrato ai giocatori dell’Irlanda presentava una lunga sezione dedicata sull’insurrezione di Pasqua nel 1916. Il video conteneva anche una spiegazione sulla Grande Carestia del 1845, quando milioni di irlandesi morirono o furono costretti ad emigrare dopo che i raccolti di patate latitarono per sette anni consecutivi sotto il dominio britannico.

L’allenatore dell’Irlanda contro la Federcalcio inglese

L’indagine della FAI lascia Kenny, che è stato nominato solo ad aprile, a lottare per il suo lavoro. I detrattori hanno detto che la decisione di mostrare il video anti-inglese era “disgustosa” e “niente a che fare con il calcio”, chiedendo che fosse licenziato. Il signor Kenny incontrerà più tardi il Ceo ad interim della Fai Gary Owens a Dublino oggi.

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta