Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 20 lug – José Mourinho accusato di sessismo. Il nuovo allenatore della Roma è stato preso di mira da una giornalista inglese, Beth Fisher, a causa del presunto trattamento che il tecnico portoghese avrebbe riservato alla formazione femminile del Tottenham. “Apprendo ora da due diverse fonti – scrive la giornalista di ITV Wales News – che quando Mourinho era al Tottenham voleva che le donne si allenassero sul lato del campo più lontano perché ‘non doveva sentirle’“. Quindi, scrive su Twitter la giornalista inglese, quello di Mourinho è “un esempio, tra i tanti, in cui le donne vengono trattate con assoluta mancanza di rispetto nello sport rispetto agli uomini”.



Mourinho, la vecchia accusa di sessismo

Non è la prima volta che Mourinho viene accusato di sessismo. Qualcuno giudicò tale ad esempio il suo comportamento nei confronti di Eva Carniero, ex medico del Chelsea. La dottoressa nel 2015 denunciò l’allora allenatore della squadra londinese in seguito a un episodio verificatosi durante la partita di apertura della Premier League, con i Blues che pareggiarono in casa contro lo Swansea. La Carneiro, entrata in campo per soccorrere Eden Hazard, fu definita “ingenua” da Mourinho davanti alla stampa per aver lasciato la squadra temporaneamente in inferiorità numerica.

Black Brain

La stessa dottoressa sostenne poi che, mentre correva sul terreno di gioco durante il match, fu offesa ben più pesantemente da Mourinho che le avrebbe difatti gridato “filha da puta” (“figlia di p…”). L’allenatore portoghese precisò al riguardo: “‘Filho da puta’ è una frase che uso spesso, tutti i giocatori lo sanno. Non vi è alcuna connotazione sessista nell’uso della frase. Nel mondo del calcio, vengono utilizzate un sacco di parolacce”. Eppure anche in quel caso si scatenò una bufera, con accuse di sessismo continue nei confronti di Mourinho.

Alessandro Della Guglia

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta