Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 21 nov – Il giovane Niccolò Mannion a soli 19 anni di età sarà il più giovane cestista italiano di sempre a calcare i parquet della Nba, il campionato professionistico americano considerato da tutti come il più prestigioso al mondo. In occasione del recente ‘draft’ (evento annuale della Nba nel quale le squadre possono scegliere nuovi giocatori provenienti da college o campionati stranieri) è stato scelto per 48esimo dalla franchigia dei Golden State Warriors.

Talento italiano

Niccolò è figlio d’arte, suo padre Pace ha disputato sei campionati in Nba (l’esordio con la maglia dei Golden State Warriors proprio come il figlio) prima di approdare in Italia nel 1989 a Cantù, dove è protagonista di quattro stagioni ad alto livello vincendo anche una Coppa Korac nel 1991. La sua esperienza in Italia prosegue a Treviso, Caserta, Reggio Emilia, Fabriano, Roseto e Siena. Proprio nella città toscana nasce Niccolò. La madre è Gaia Bianchi, romana ed ex nazionale di pallavolo, conosciuta da Pace nell’anno in cui gioca a Caserta. Nel 2001, a 14 anni, Niccolò si trasferisce negli Stati Uniti per frequentare la ‘Pinnacle High School’ a Phoenix, dove mette subito in mostra il suo talento guidando la squadra alla conquista di due titoli dello Stato e anticipando di un anno l’uscita verso il college. Dopo solo una stagione in Ncaa (campionato di college americano) con gli Arizona Wildcats viene scelto nel draft Nba del 2020.

In nazionale a soli 17 anni e 3 mesi

Considerato da molti talent scout e addetti ai lavori come uno dei migliori play-guardia della sua età, è stato penalizzato nel ranking di scelta dall’annullamento causa pandemia della fase finale del campionato di college. Nel luglio del 2018 ha esordito con la nazionale di basket a soli 17 anni e 3 mesi, diventando il quarto italiano più giovane di sempre a vestire la maglia azzurra. In Nba troverà gli altri italiani Danilo Gallinari (Oklahoma Thunder), Marco Belinelli (San Antonio Spurs) e Nicolò Melli (New Orleans Pelicans). Il primo italiano ad essere scelto in un draft Nba è stato la bandiera del basket nazionale Dino Meneghin nel lontano 1970, mentre i primi a disputare partite ufficiali furono il centro veneto Stefano Rusconi e la guardia casertana Vincenzo Esposito, entrambi nella stagione 1995-96 rispettivamente con i Phoenix Suns ed i Toronto Raptors.

Lorenzo Berti

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

Commenta