Il 2023 sarà un altro anno molto intenso per lo sport. Sono molteplici gli appuntamenti internazionali che interesseranno le principali discipline. Si tratta di manifestazioni talmente importanti che spesso e volentieri vengono seguite anche da chi non è effettivamente tifoso e vi butta un occhio per puro interesse culturale. Nel mese di gennaio sarà il tennis ad aprire le danze con uno degli eventi più attesi in assoluto, vale a dire l’Australian Open. Stiamo parlando infatti di uno dei 4 Slam. Quest’anno la kermesse oceanica si svolgerà dal 16 al 29 gennaio. Il Major successivo sarà, come da tradizione, il Roland Garros che si giocherà dal 28 maggio all’11 giugno. Seguirà il torneo di Wimbledon, in programma dal 3 al 16 luglio. Infine ci sarà l’US Open, che si terrà dal 28 agosto al 10 settembre.

Gli amanti del rugby aspettano invece il 6 Nazioni, un torneo che ha subito numerose trasformazioni nel corso della sua storia. I tifosi italiani sanno bene che la loro nazionale vanta poche speranze in questo torneo: gli azzurri sono abituati al cosiddetto “cucchiaio di legno”, che spetta a chi arriva ultimo in classifica, nonché al whitewash, che indica invece un en-plein di sconfitte. Dalle quote sul 6 Nazioni appare evidente che sono ancora una volta Galles e Inghilterra le favorite per la vittoria finale. La prossima edizione si svolgerà dal 4 febbraio al 18 marzo.

Per quanto riguarda il ciclismo, sono invece 3 gli appuntamenti principali dell’anno. Inutile negarlo: nessuna gara su due ruote riesce a suscitare più fascino del Giro d’Italia, del Tour de France e della Vuelta a España. Il Giro si terrà dal 6 al 28 maggio e si articolerà in 21 tappe, coprendo quasi 3.500 km. La corsa francese è invece in programma dal 1° al 23 luglio e consterà di anch’essa di 21 tappe. La Vuelta a España, infine, si correrà tradizionalmente d’estate, precisamente dal 26 agosto al 17 settembre. Anche in questo caso le tappe saranno 21.

Ultimo ma non ultimo, il calcio. Indubbiamente lo sport nazionale per eccellenza. Dall’anno scorso sono ben 3 le finali europee che incollano alla tv milioni di tifosi di tutto il mondo. Alla Champions e all’Europa League si è aggiunta infatti la Conference League. Proprio come nel 2022, la prima delle finali che andrà in scena sarà però quella della seconda coppa europea, programmata per il 31 maggio. A quanto pare è l’Arsenal a godere del favore dei pronostici. La finale di Conference si giocherà il 7 giugno e secondo gli addetti ai lavori il West Ham avrebbe buone chance di arrivarci. La finalissima di Champions, invece, si terrà il 10 giugno: in questo caso è il Manchester City di Pep Guardiola a vantare più credito rispetto alle altre candidate al titolo europeo.

Il 2023 contemplerà però un’altra finale ancora per quanto concerne il calcio internazionale. Si tratta della Nations League, che coinvolgerà anche l’Italia di Roberto Mancini. Le Final Four si disputeranno tra il 14 e il 18 giugno e il sorteggio delle semifinali si svolgerà proprio a breve. Oltre agli azzurri, ad essere rimaste in gara sono Olanda, Spagna e Croazia. Per Donnarumma & co. si tratta di un’occasione d’oro per riscattarsi dopo la seconda mancata qualificazione ai Mondiali…

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta