Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 27 feb – Dopo settimane caratterizzate da numerose indiscrezioni, finalmente è stato svelato il percorso del Giro d’Italia 2021. Per quest’anno a farla da padrone è la regione Piemonte, ma sarà un percorso durissimo, con tante salite storiche e diverse novità. Da notare i pochissimi chilometri dedicati alle prove contro il tempo (la prima e l’ultima tappa per un totale al di sotto dei 40 Km).



Giro d’Italia 2021: dagli Appennini alle Alpi (torna lo Zoncolan)

La prima prova per chi ambisce alla vittoria finale arriva già alla quarta tappa, con partenza dal cuore di Piacenza e arrivo in salita a Sestola. Seguono tappe “nervose” lungo gli Appennini, fino a toccare Foggia, punto più meridionale di questa Corsa Rosa. Risalendo, si arriva all’inedito arrivo in quota a Campo Felice.

Black Brain

Spettacolo e divertimento dovrebbero essere assicurati nella “Brunello di Montalcino Wine Stage”, dove negli ultimi 70 Km, ne avremo ben la metà sulle mitiche strade bianche. Una prestigiosa occasione per gli specialisti della classiche di mettere in bacheca una vittoria al Giro. Dedicata a Dante Alighieri sarà la tappa da Ravenna a Verona, mentre il giorno seguente da Cittadella si arriva al Monte Zoncolan (versante di Sutrio), una delle salite più temibili d’Europa. Prima del secondo giorno di riposo, ci sarà il tappone dolomitico con arrivo a Cortina d’Ampezzo: si affrontano il Fedaia (Montagna Pantani), il Pordoi (Cima Coppi) ed il Giau.

Arrivo in volata a Milano

L’ultima settimana parte con l’arrivo inedito a Sega di Ala, seguito da un arrivo a Stradella in una tappa tra i colli dell’Oltrepò Pavese. Altro arrivo inedito è quello della terzultima tappa fino all’Alpe di Mera (si affrontano anche il Mottarone e Colma di Varallo), mentre il gran finale, per quanto riguarda le salite, arriva sabato 29 maggio sull’Alpe di Motta (Valle Spluga, Valtellina). Durante la tappa, salite oltre i 2000 metri di quota con San Bernardino e Passo dello Spluga. Chiude la cronometro di Milano, sufficientemente lunga da poter ribaltare all’ultimo la situazione della generale, se i distacchi saranno ancora contenuti, come accaduto qualche mese fa al Giro d’Italia 2020.

Italiani protagonisti?

Ufficializzate le squadre partecipanti, attendiamo ora le scelte dei big, i quali – in vista delle Olimpiadi di Tokyo – potrebbero puntare al Giro d’Italia 2021. La speranza è di veder tornare finalmente gli italiani protagonisti. Dovrebbero essere della partita Filippo Ganna (punterà alle due cronometro e, perché no, anche ad un successo di tappa in una fuga), Vincenzo Nibali, Giulio Ciccone (vinse a Sestola nel 2016), Masnada.

Tra gli altri, dovrebbero prendere parte alla Corsa Rosa Evenepoel, Simon Yates, Bernal, Vlasov, Buchmann, Landa, Pinot, Pello Bilbao, Almeida, Bennett, Bardet. Attesa per i due sloveni Pogačar e Roglič. Tra i velocisti, troviamo le adesioni di Ewan, Gaviria, Nizzolo, Viviani. Non difenderà quasi certamente la vittoria del 2020 il britannico Tao Gheoghegan Hart, dirottato al Tour dal team che ha preferito puntare sul sopracitato Bernal. Sarà una corsa durissima, sicuramente spettacolare, anche visto l’alto livello dei partecipanti. Con la speranza di vedere finalmente un po’ di pubblico per le strade.

Le tappe del Giro d’Italia 2021

1ª tappa, 8 maggio: Torino > Torino (cron. individuale) 9,0 Km

2ª tappa, 9 maggio: Stupinigi (Nichelino) > Novara173 Km

3ª tappa, 10 maggio: Biella > Canale 187 Km

4ª tappa, 11 maggio: Piacenza > Sestola 186 Km

5ª tappa, 12 maggio: Modena > Cattolica 171 Km

6ª tappa, 13 maggio: Grotte di Frasassi > Ascoli Piceno (San Giacomo) 150 Km

7ª tappa, 14 maggio: Notaresco > Termoli 178 Km

8ª tappa, 15 maggio: Foggia > Guardia Sanframondi 173 Km

9ª tapla, 16 maggio: Castel di Sangro > Campo Felice (Rocca di Cambio) 160 Km

10ª tappa, 17 maggio: L’Aquila > Foligno 140 Km

18 maggio: giorno di riposo

11ª tappa, 19 maggio: Perugia > Montalcino (Brunello di Montalcino Wine Stage) 163 Km

12ª tappa, 20 maggio: Siena > Bagno di Romagna 209 Km

13ª tappa, 21 maggio: Ravenna > Verona 197 Km

14ª tappa, 22 maggio: Cittadella > Monte Zoncolan 205 Km

15ª tappa, 23 maggio: Grado > Gorizia 145 Km

16ª tappa, 24 maggio: Sacile > Cortina d’Ampezzo 212 Km

25 maggio: giorno di riposo

17ª tappa, 26 maggio: Canazei > Sega di Ala 193 Km

18ª tappa, 27 maggio:

Rovereto > Stradella 228 Km

19ª tappa, 28 maggio: Abbiategrasso > Alpe di Mera (Valsesia) 178 Km

20ª tappa, 29 maggio: Verbania > Valle Spluga-Alpe Motta 164 Km

21ª tappa, 30 maggio: Senago > Milano (cron. individuale) 29,4 Km

Manuel Radaelli

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta