Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 28 giu – Chi sarà mai questo scellerato automobilista? Un turista furbone che non ha pagato il parcheggio? Uno sbadato signore che ha posteggiato la macchina in doppia fila? Un frettoloso conducente di una berlina sparata a tutto gas che non si è fermato al semaforo rosso? Neanche per sogno, Renato Ricci è un pensionato 77enne nato a Sassari che da circa sessant’anni vive a Superga, in provincia di Torino. E non è affatto un pirata della strada ma è stato multato dalla polizia municipale per aver lasciato il finestrino del suo Suv Mercedes aperto.

Istigazione al furto

Uno scherzo? Neanche per sogno, un normalissimo gesto è stato considerato un’istigazione al furto, dunque sanzionabile perché pericoloso per l’autore stesso. “Mi sembra tutto così assurdo, un eccesso di zelo, troppa severità, non capisco proprio -ha dichiarato Ricci ai giornalisti – Mi chiedo cosa dovrebbe succedere a chi ha una moto o una decapottabile”. Ce lo chiediamo anche noi, ma in questo caso la multa è reale e non ipotetica. Tra l’altro, lo sfortunato signore, dopo essersi consultato con l’avvocato ha dovuto constatare che non c’è alternativa al pagamento della sanzione.

Il codice della strada all’articolo 158 comma 4 parla chiaro: “Durante la sosta e la fermata – si legge – il conducente deve adottare le opportune cautele atte a evitare incidenti ed impedire l’uso del veicolo senza il suo consenso”. Dunque il pensionato ha pagato la multa, entro cinque giorni. Almeno ha usufruito dello sconto, 29 euro anziché 41 per aver lasciato un finestrino aperto. Inutile dire che l’episodio ha scatenato una piccola bufera sui social, dove l’uomo, con un passato da scenografo, insegnante e titolare di una bottega di restauro, è balzato agli “onori della cronaca”. Suo malgrado.

Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. E’ la stessa identica cosa che dire che una donna che indossi una gonna va multata perché istiga allo stupro. Oppure che dal momento che, visto il caldo, questa notte dormirò con le finestre aperte, dovrei essere condannato per istigazione alla rapina violenta in casa.
    A questo siamo arrivati?

Commenta