Il Primato Nazionale mensile in edicola

Milano, 1° feb – Aveva fatto il giro del web la foto di una antifascista che, a un gazebo di Fdi in Piazza Argentina a Milano, si era calata i pantaloni e aveva urinato sul materiale elettorale appartenente a Riccardo De Corato, ex vicesindaco della città e capogruppo del partito della Meloni in Regione Lombardia. Il gesto della donna era stato accompagnato dall’aggressione di due uomini ai danni dei sostenitori di De Corato.
In seguito all’avvenuto, la Digos ha identificato e denunciato per atti osceni in luogo pubblico e lesioni la donna (40 anni) e per lesioni uno dei due uomini (37 anni), entrambi italiani. Dalle indagini è emerso che sulla donna pesano molti precedenti per reati contro il patrimonio e l’affidamento in prova ai servizi sociali. Inoltre, la 40enne antifascista avrebbe dovuto ottemperare alla prescrizione dell’obbligo di permanenza in casa dalle 23 alle 5. Secondo la Digos e il Commissariato Scalo Romana, che hanno effettuato gli opportuni controlli, è stata certificata la violazione della prescrizione. Per questo motivo, la donna è stata arrestata.
Federico Pagi



Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

9 Commenti

  1. chissà se “Miss Pipì” appartiene a quella schiera di “intellettuali” che spesso postano:
    “il Fascismo si cura leggendo”
    non è mica per la pipì sia beninteso, ma evadere dai domiciliare per farsi una foto del genere non
    credo appartenga al “cavalcare la tigre” di evoliana memoria.
    al massimo “cavalcare un WC”…

  2. Il mio sostegno e la mia comprensione agli agenti, uomini e donne, che hanno avuto il fegato di arrestare questa lurida latrina ambulante…… Fra puzza, pidocchi e zecche spero abbiano fatto una doccia disinfettante e antimicrobica.

Commenta