Roma, 17 feb – A Brescia un uomo ha denunciato una baby gang alla trasmissione Le Iene. Poco dopo gli hanno bruciato il locale, come riporta Tgcom24.

Denuncia a Le Iene in Tv, poi il locale bruciato

Il locale è di Yuri Colosio, 27 anni, che in televisione, durante la trasmissione Le Iene, aveva raccontato di essere vittima di bullismo e persecuzioni di una baby gand locale a Ghedi, in provincia di Brescia. Poco dopo la messa in onda del servizio su Italia 1, il suo locale è stato bruciato. Colosio ha scritto sui social network, mostrando le foto dei danni: “Appena finito il servizio delle Iene questo è il risultato e l’ennesimo sopruso che dobbiamo affrontare. A questo punto anche combattere per il diritto al lavoro diventa difficile”. Ora la palla è passata ai Carabinieri, che stanno indagando sull’accaduto.

Ragazzi armati di macete

Ragazzi teppisti e pericolosi, armati pesantemente, come aveva raccontato lo stesso Yuri Colosio intervistato da Le Iene con queste parole: “Vanno in giro armati, con i macete. Io in sei mesi ho preso una bottigliata e tre coltelli alla gola. Sono una baby gang organizzata. Sono sempre in gruppo, se gli rispondi è finita, ti saltano addosso tutti insieme. Hanno 18-20 anni e ci sono un paio di minorenni. Girano sempre con il passamontagna”.

Colosio ha anche aggiunto, parlando di uno di loro: “A settembre nel mio locale ha buttato una ragazza su un divanetto, il mio buttafuori ha visto la scena e lo ha allontanato. Questo ragazzo ha estratto il telefono e l’ha usato per dargli un pugno. Gli hanno dato nove punti: aveva la faccia piena di sangue. Sono intervenuto, lui è scappato ed è tornato dopo 5 minuti con un coltello che mi ha puntato in faccia, dicendomi vieni qua che ti apro in due”.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta