Roma, 15 giu – Carboni ardenti per un rituale che costa caro, ovvero l’ospedale. È quanto avvenuto a Zurigo e riportato da Tgcom24. Che il calore estremo possa causare dei danni è cosa certa per tutti, ma non per chi si sottopone a certe pratiche, delle quali – tra l’altro – è in via di accertamento la volontarietà dei partecipanti.

Rituale con i carboni ardenti, in 13 in ospedale

Lo strano rituale dei carboni ardenti, poi le inevitabili ustioni. La maggior parte dei partecipanti finisce ricoverata in ospedale, nel cantone di Zurigo, in Svizzera. Tredici dei venticinque partecipanti al rituale, infatti, sono rimasti gravemente ustionatei e hanno avuto bisogno di cure mediche. La polizia ha avviato un’indagine per capire soprattutto la volontarietà del gesto.

Pirobazia

Si chiama “pirobazia”, la pratica di camminare sui carboni ardenti, su un letto di braci infuocate. Di solito, la pratica viene considerata tipica delle culture dell’Europa orientale e dell’Asia. Sono le ritualità di tipo religioso a comportarne l’attuazione. Nella fattispecie, privati cittadini avevano organizzato un evento apposito, al quale avevano partecipato diverse persone. Il disastro però è stato inevitabile, come inevitabile è stato l’intervento dei medici per soccorrere i feriti. I mezzi di soccorso sono venuti da varie provenienze, non soltanto Zurigo, ma anche Zuro e Lachen.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta