Roma, 29 ago – Caro energia, il grande massacro del 2023. Sintesi catastrofica ma purtroppo probabile. Almeno stando alle ultime stime pubblicate su Andkronos.

Caro energia, il massacro in arrivo l’anno prossimo

Le previsioni Assoutenti fanno, senza mezzi termini, spavento. Il gas è sicuramente il tema “caldo” (purtroppo solo a parole, in vista dell’inverno) del momento, ma è l’energia in generale a mettere paura. Per il 2023 l’associazione prevede cose terribili, come dichiara il presidente Furio Truzzi: “Considerando l’attuale andamento in forte rialzo dei prezzi di luce e gas, in assenza di un blocco nazionale o europeo delle tariffe e di interventi efficaci di contrasto, nel 2023 il conto per le forniture energetiche potrebbe raggiungere i 5.266 euro a famiglia: 3.052 euro per la bolletta del gas, 2.214 euro per quella della luce, con una crescita della spesa energetica del +300% rispetto al 2020“. 5mila euro: una cifra talmente enorme che il solo pensiero di come potrebbe riverberarsi sui prezzi generali fa venire i brividi. Truzzi, ovviamente, aggiunge rimbrottando il governo che “deve assolutamente evitare il massacro che sta per abbattersi sulle tasche di consumatori e imprese, e deve reperire le risorse necessarie a contrastare il caro-bollette attraverso i 40 miliardi di euro di extra-profitti generati dalle società energetiche”.

Il 2021-2022 è stato già un salasso

Già in questo momento, le famiglie italiane pagano in media 1.231 euro in più rispetto al 2020, solo per luce e gas. La spesa per l’energia, nel 2020-2021, è cresciuta del 92,7%: “Nel 2020 una famiglia media ha speso 785 per il gas, 542 euro per la luce, per un totale di 1.327 euro”. L’anno successivo il gas ha superato i 1.000 euro per nucleo familiare, la luce gli 802. Il 2022 nel complesso ha visto finora un aumento così grande che il totale è giunto fino a 2.558 euro. E il futuro non è roseo: sempre Assoutenti sottolinea come il prossimo biennio potrebbe vedere ulteriori crescite, stante il “boom” ormai certo di ottobre.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

Commenta