Roma, 15 mag – CasaPound è sempre al centro del dibattito politico e nei talk show ogni giorno viene nominata (e infangata) senza la possibilità per i suoi esponenti di controbattere. E così accade che a DiMartedì su La7 debba essere il conduttore Floris a correggere Luigi Di Maio. “CasaPound che prima dice dobbiamo difendere le donne dagli immigrati e poi ha due esponenti che stuprano una donna come è successo tre settimane fa non ha nessuna credibilità”, dice il vicepremier 5 Stelle rispondendo a Concita De Gregorio.

Floris corregge il vicepremier

A questo punto interviene Floris che interrompe Di Maio e prova a spiegargli (invano) la differenza tra la responsabilità individuale e l’associare un simile comportamento a tutto un movimento. “Di CasaPound non intendo assolutamente difendere nulla”, spiega il conduttore, “però identificarla con due militanti che stuprano una donna probabilmente è eccessivo“. A questo punto scatta l’applauso del pubblico, Di Maio va in difficoltà e prova a rilanciare parlando delle proteste di Casal Bruciato.

Le bugie di Concita De Gregorio

“Loro sono quelli che sono andati nella periferia romana a dire ad una madre che stava in uno stabile ‘io ti stupro””, dice Di Maio trovando subito l’appoggio della De Gregorio che rilancia “sì sì questo è il loro lessico”. Sembra quasi superfluo puntualizzare che a Casal Bruciato nessuno ha mai urlato “ti stupro” ma “fai schifo” (basta ascoltare con attenzione i vari video). Superfluo perché la De Gregorio si spinge oltre con la fantasia e, dopo che Floris aveva ulteriormente puntualizzato “ma mica è un loro comunicato stampa”, afferma: “No no, ma te lo scrivono sul muro. A me è capitato di averlo scritto sul muro“.

Chi? Dove? Quando? Di cosa sta parlando Concita De Gregorio? Chi l’ha minacciata di stupro scrivendolo su un muro? Esponenti di CasaPound? Ormai tanto vale tutto, in televisione è una gara a chi la spara più grossa senza bisogno di riscontri con la realtà.

Davide Di Stefano

2 Commenti

  1. PURTROPPO ni movimenti di area destra radicale c’e’ da dire che ci sono smepre quei due o tre casi umnai che rovinano tutto l’ambiente e che purtroppo poi i mass media identificano col movimento in totale

  2. Di Maio parla di casa pound per quei due animali di Viterbo? Pure lui parlava di legalità e poi il.Padre quello che avrebbe dovuto dargli i valori morali ha fatto abusi edilizi e gente a lavorare in nero? Allora tutti gli m5s sono uguali? A bibitaro ma vaffankulo

Commenta