Il Primato Nazionale mensile in edicola

Belluno, 2 ott – Il legame tra il Veneto, in particolare la provincia di Belluno, e il mondo dell’occhialeria risale addirittura al 1878, con l’apertura della prima fabbrica di occhiali a Calalzo di Cadore, piccolo borgo dolomitico. A facilitare la localizzazione sul territorio dei primi stabilimenti è la presenza di numerosi corsi d’acqua a rapida potenza che garantiva un’abbondante disponibilità di energia idraulica, fattore fondamentale visto che al tempo l’energia non era facilmente trasportabile come adesso. Inoltre l’area offriva anche una manodopera a basso costo e con una forte attitudine al fare. Questi motivi contribuirono in modo determinante alla nascita di quello che oggi è il distretto bellunese dell’occhialeria.



Italia leader mondiale degli occhiali

La produzione mondiale di occhiali e lenti vale circa 10 miliardi di euro e l’Italia è il primo produttore mondiale con una quota pari al 27% del totale, che arriva al 70% nel segmento lusso. Oltre 1.000 le imprese italiane del settore che danno lavoro complessivamente a 18.500 persone producendo circa 82 milioni di occhiali all’anno. Il distretto bellunese, composto complessivamente da 47 comuni di cui 45 della provincia di Belluno e 2 della provincia di Treviso, rappresenta circa l’80% della produzione nazionale con circa 600 imprese e 11.600 lavoratori.

Da Belluno al mondo

Il processo di “distrettualizzazione” vera e propria ha inizio negli anni ’70. La modernizzazione di mezzi tecnologici stimola la nascita di imprese specializzate in alcune fasi del processo di produzione e la formazione così di un vero e proprio comparto dell’indotto. Ma il fattore chiave che ha consentito un forte e veloce sviluppo del settore è senza dubbio la produzione di occhiali da sole e la nascita dell’occhiale griffato. Gli accordi siglati con le grandi firme dell’alta moda aprono all’occhialeria le porte del mercato luxury internazionale. Questo passaggio determina una concentrazione del business in un numero limitato di aziende che diventano sempre più grandi. Attualmente le società leader del distretto sono Luxottica, Safilo, De Rigo e Marcolin. Luxottica, famosa in particolar modo per il marchio di occhiali Ray-Ban, è un colosso che oltre ad avere il primato come produttrice mondiale di montature per occhiali risultata anche la prima azienda italiana nel campo della moda per fatturato.

Lorenzo Berti



La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta