Napoli, 7 giu – Un panino dedicato a Hitler, che risulta indigesto a molti. A Napoli un pub del Vomero ha inserito nel menu un crostone chiamato Hitler e un consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, insieme allo speaker di una radio locale, Gianni Simioli, hanno gridato allo scandalo invocando il boicottaggio della crostoneria.
“Per noi è assurdo associare il nome di Hitler, un dittatore sanguinario, a qualcosa da mangiare e abbiamo chiesto al titolare del Pub Baffone Crostoneria di Via Bernini a Napoli di togliere dal menù il crostone dedicato a Hitler ma ha deciso di non darci ascolto perché, per lui, Hitler è una sorta di personaggio fantasia con i baffi, al pari di Asterix e Obelix, a cui ha dedicato altri crostoni. È inquietante sentire certe argomentazioni che mettono sullo stesso piano un dittatore sanguinario con i protagonisti di fumetti”. Queste le dichiarazioni dei due scandalizzati dal menu, che hanno anche aggiunto: “Bisogna stare attenti a legittimare anche in questo modo figure storiche negative e sanguinarie rendendoli quasi uomini e donne da ricordare con simpatia. Ci auguriamo che nessuno compri quel panino costringendo il titolare a toglierlo dal menù e, anzi, invitiamo tutte le persone di buon senso che conoscono e condannano la violenza del nazismo a non andare per niente in quella crostoneria fino a quando nel menù ci sarà il nome di Hitler”.
I titolari del pub ribattono alle accuse dalla loro pagina facebook e scrivono: “Non lasciatevi condizionare dal suo nome: il crostone Hitler ha un sapore unico, arricchito dalle alici di Cetara e dalla nostra ciambotta artigianale”. Alla fine da Facebook il posto che pubblicizzava il crostone incriminato è stato tolto, e i titolari hanno tenuto a precisare che “nella scelta dei nomi che abbiamo attribuito a ciascuno dei nostri crostoni non c’è alcuna ideologia politica, etica o sociale, ma solo un rimando a quelli che sono dei “modelli” (intesi come taglio) di baffo che in qualche modo fosse di facile associazione di idee”.

Piaccia o no, infatti, il Fuhrer è solo uno dei tanti personaggi a cui il Pub Baffone dedica i suoi golosi crostoni. Nel menu, infatti, oltre ai già citati Asterix e Obelix figurano anche Gandhi e Martin Luther King, a proposito del quale si può leggere: “Un gusto deciso e inimitabile: il#LutherKing è farcito con polpette di quinoa di nostra produzione, melanzane grigliate e mayonese”.
Non solo: nel menu compare anche un crostone Stalin. E il titolare del pub fa sapere che dai suoi accusatori si sarebbe aspettato la stessa indignazione anche per quel panino, visto il calibro del personaggio. Ma così non è stato. Baffone pensa che i due “probabilmente non si saranno accorti della presenza di questo crostone al gusto di tonno all’olio di oliva e al pomodoro di Sorrento”.
Anna Pedri

1 commento

  1. Perfetto, a questo punto penso che i sinistri siano malati di ipertensione egocentrica ,poiché prendersela pure con un panino in un ambito geografico dove i problemi sono assai gravi, come in tutta Italia del resto, pare una colossale perdita di tempo………pensino al loro sindaco……

Commenta