Roma, 14 ott – In seguito alle dichiarazioni (poi rivelatesi una burla rilanciata a sproposito da alcuni media) della fidanzata di Diego Fusaro, collaboratore de Il Primato Nazionale, Massimo Gramellini su Rai 3 chiede al filosofo se oggi la verginità può essere considerata un valore. “Il giornalismo si basa spesso su menzogne, tra troll russi e armi chimiche di distruzione di massa che non esistono”, premette Fusaro prima di rispondere nello specifico alla domanda del giornalista. Interrotto, quando il filosofo inizia a paragonare i liberisti ai libertini, salta improvvisamente il collegamento via Skype.

“Avevo preso a esporre pacatamente il mio punto di vista, chiarendo quali sono le basi della società dello spettacolo e del funzionamento del giornalismo: con le grammatiche di “Essere e Tempo” di Heidegger, tali basi sono chiacchiera, curiosità, equivoco”, scrive Fusaro su Affari Italiani. “È la cifra del ‘si dice’ impersonale e di una chiacchiera che resta sempre sulla superficie di ogni cosa. Senza peritarsi di approfondire. E diffondendo falsità conclamate, come l’affaire dei troll russi o delle inesistenti armi di distruzione di massa. In studio si sono agitati – afferma il filosofo – mi hanno impedito di seguitare nel ragionamento e in ultimo hanno chiuso il collegamento dicendo che skype non funzionava. In realtà, se sentite il video potete voi stessi sincerarvi che Skype non salta, ma viene fatto sfumare gradualmente. E vi stupite?”.


Alessandro Della Guglia

 

Commenti

commenti

7 Commenti

  1. Ma fusaro dove cazzo vive……….giornali, media,TV e quant’altro sono irricevibili,inascoltabili e inguardabili…….una informazioni ignobile, figlia di un regime piddino comunistoide…….. da la 7 a skypd24 vi sono trasmissioni con doppio o triplo pseudo giornalista o pseudo opinionista sinistrorso………..gente strapagata,serva di un Europa indegna , vile e codarda……. comunisti vigliacchi, forti della loro impunità di fronte alla legge, poiché difesi da una magistratura politicizzata che sorvola sui delinquenti ed indaga chi ,difendendosi in casa propria, uccide un cane ladro bastardo. Con tutto il rispetto per gli amici bau bau ovviamente. Per cui fusaro……..sveglia e tira fuori i coglioni.

  2. Non c’è alcun dubbio che il grande Fusari dia fastidio alla dittatura finanziaria estera che ha depredato l?italia e tanti altri paesi e che spera di continuare cercando di abbattere questo goevrno sovranista con i loro pennivendoli e i loro enti privati quali società di rating, BCE,FMI,banca d’italia,etc.Insomma tutti quegli organismi privati che Mattarella chiama “autorità indipendenti”

  3. Basta che una persona: donna, uomo, intellettuale, architetto, operaio, professi una idea che sia antitetica al verbo del libero mercato e questa persona è esposta al ludibrio da una televisione pagata da tutti che ad oggi è un rimbabimento collettivo.
    Non importa se chi parla è un gramsciano, marxista, fascista, ciclista o astronauta, il punto è che bisogna essere favorevoli alla dotte tesi di Gramellini, Severgnini, Fazio, Saviano ecc. ed innalzare a prossimo salvatore Cottarelli, che con l’aiuto del presidente Mattarella e Trinca Junker soffocheranno questo ignobile truppa di persone che credono che il futuro dovrebbe essere nelle mani della popolazione, ridato il governo alla Stato nazionale e che questo tuteli i suoi popoli.

  4. Lo schifo della tv ormai è senza limiti, personaggi al soldo del potere senza vergogna, le cose serie ormai le cerco solo su Internet(per ora). Liberiamo l’Italia da questi parassiti, tutte le forze a destra dovrebbero coalizzarsi, la divisione aiuta i padroni del vapore.

  5. Lo schifo della tv ormai è senza limiti, personaggi al soldo del potere senza vergogna, le cose serie ormai le cerco solo su Internet(per ora). Liberiamo l’Italia da questi parassiti, tutte le forze a destra dovrebbero coalizzarsi, la divisione aiuta i padroni del vapore.

  6. Tollerato come il fumo negli occhi si è preferito tenerlo a distanza di sicurezza tramite un collegamento Skype. Nonostante ciò mi chiedo a che pro interloquire col Prof. Fusaro riguardo la sua ultima pubblicazione quando, ovviamente, l’oggetto del discorso risiede e scema inevitabilmente sui temi tanto cari al Prof. Temi che non mi dispiacciono, anzi.. solo che la trappola era in agguato.

    Patetico e inadatto alla conduzione Gramellini, uno dei tanti vessilli sinistrati pronti a moraleggiare sulla pluralità di opinione tanto cara alle zecche piddine. Come si è visto.
    Impressionante poi il progressivo accentuarsi del tic nervoso all’occhio dx del suddetto personaggio.. Riflesso pavloviano da disagio ??

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here