Il Primato Nazionale mensile in edicola

Genova, 11 apr – Un’altra azione terroristica rivendicata dagli anarchici che questa notte a Genova hanno lanciato una molotov contro diverse auto e moto di proprietà delle Poste Italiane. L’attacco è avvenuto a Bolzaneto, in via Pastorino, esattamente all’interno del parcheggio adiacente all’ufficio postale. Tre motorini e quattro auto hanno preso fuoco, non lontano dal luogo dove nell’ottobre 2017 un altro rogo di auto fu rivendicato dagli anarchici.

Soltanto l’intervento dei Vigili del Fuoco ha impedito che le fiamme si propagassero, coinvolgendo altri mezzi parcheggiati in loco. Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine, compresa la polizia scientifica per i rilievi del caso. Gli anarchici hanno spesso attaccato le Poste, secondo loro colpevoli di “deportazione di migranti” perché la compagnia aerea Air Mistral, collegata al gruppo, qualche volta verrebbe usata per rimpatriare gli immigrati.

L’attentato è stato rivendicato e firmato “anarchici per la solidarietà internazionale”. Nel lungo comunicato diffuso dal gruppo terroristico, si leggono parole deliranti come queste:  “Molti dei nostri sono morti, ma voi non avete potuto distruggere l’anarchia. Le sue radici sono troppo profonde” e Poste Italiane è stata attaccata per il suo “ruolo diretto e vigliacco nella deportazioni dei migranti”.

Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta