Roma, 28 ott – Dopo la moto giapponese, ecco i taxi volanti. Sembrano, questi, giorni dedicati alla fantascienza che diviene realtà.



Taxi volanti da Fiumicino

I taxi volanti, già progettati e costruiti nei primi prototipi, sono dunque una realtà. Ma per la fruizione concreta si dovrà aspettare. La data fissata per l’esordio è infatti l’anno 2024, e l’aeroporto di Fiumicino sarà il primo a sfruttarne le caratteristiche.

Come riporta il Messaggero, “Volocopter, il pioniere della mobilità aerea urbana (Uam), la holding di investimenti Atlantia ed Aeroporti di Roma, il più grande operatore aeroportuale d’Italia, hanno annunciato oggi ufficialmente la loro partnership. Insieme all’Enac e all’Enav, questo pool di aziende è «fortemente impegnato per portare nel campo dell’aviazione un innovazione fortemente sostenibile”.

Taxi, costi tutto sommato abbordabili

Sebbene non si parli di acquisto ma evidentemente di costo della corsa, il prezzo per utilizzare i taxi volanti, queste vetture futuristiche dalla forma decisamente accattivante, non dovrebbe essere, per quanto annunciato finora, proibitivo. Questo contando un ovvio incremento rispetto ai taxi tradizionali “terrestri”.

“Il costo del viaggio sarà intorno ai 140 euro“, e la velocità sarà piuttosto elevata in quanto “il tragitto sarà compiuto in poco più di 10 minuti”. E ancora: “Il super drone-taxi, stile Blade Runner, è sulla rampa di lancio. Elettrico, silenzioso, eco-sostenibile”.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta