Roma, 18 ago – La Russia, le sanzioni, ma soprattutto il prezzo del gas al seguito. Mosca, secondo quanto riportato dall’Agi, ci farà pagare cara, e molto, la politica dell’emarginazione economica perpetrata verso di loro.

Russia, il prezzo del gas raddoppierà

La guerra in Ucraina ormai dura da sei mesi. E le sue conseguenze si stanno via via radicando. Su tutte, quelle sulle forniture energetiche provenienti da Mosca. La Russi, infatti, prevede di raddoppiare il prezzo del gas che esporterà in futuro: 700 dollari per 1.00 metri cubi. In realtà è prevista una diminuzione successiva, fino alla fine del 2025, ma nel frattempo la botta per la nostra economia potrebbe essere veramente deflagrante. A parlare è il ministro dell’Economia russa, ripreso da Reuters, secondo cui i flussi da Mosca, già ridotti da un po’ di tempo, potrebbero diventare anche carissimi.

Senza contare il rifiuto di molti paesi europeo-occidentali di pagare in rubli, a seguito della mossa di ritorsione attuata dal Cremlino verso le sanzioni, che ha generato un’ulteriore pressione sui costi. Le esportazioni di gas, in ogni caso, scenderanno a 170,4 miliardi di metri cubi (bcm) nel corso del 2022, contro i 185 previsti e diversamente dalla quota dello scorso anno (205,6 miliardi). La diminuzione proseguirà, secondo il ministero dell’Economia russo, nei prossimi anni.

Perché le sanzioni non stanno funzionando

Il gas sale nei prezzi e scende nelle forniture, mentre sale la produzione di petrolio russo. Secondo le previsioni del Cremlino, la quantità e l’esportazione crescerà fino alla fine del 2025. Il tutto mentre il gas aumenta, ma solo verso la Cina, come annunciato da Gazprom. Le sanzioni che dovevano mettere in ginocchio l’economia russa, in teoria, potrebbero perfino favorirla, visto che l’aumento di produzione ed esportazione di petrolio, unitamente al prezzo del gas in crescita, potrebbero portare la Russia a guadagnare 337,5 miliardi di dollari, contro i 244,2 miliardi di dollari dalle esportazioni di energia registrati lo scorso anno.

Stelio Fergola

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta