Roma, 12 nov – Luciana Lamorgese prova a rassicurare dopo le ultime direttive del Viminale contro i manifestanti no green pass. Ma non è credibile.



Lamorgese: “Garantiremo diritti manifestanti”

Come pubblicato da Adnkronos, il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese non pensa che la direttiva “comprima eccessivamente” il diritto a manifestare. E già sul “non comprimere eccessivamente” ci sarebbe da ironizzare. Il motivo, spiegato dal ministro, è che essa “fornisce ai prefetti indicazioni per fare in modo che venga bilanciato il diritto di manifestare con l’esigenza di tutela della Salute pubblica”. L’intervista, rilasciata al Gr1, evidenzia un altro aspetto sottolineato dalla Lamorgese, ovvero che “l’importante è non creare disagi alla cittadinanza e che non ci siano rischi per l’ordine pubblico”.

Il divieto di manifestare è effettivo, ecco perché

La Lamorgese, riguardo i manifestanti di domani, afferma: “Mi sto sentendo con prefetti e questori per individuare delle soluzioni adeguate, quando si mantiene il dialogo aperto si può trovare un punto di sintesi. L’importante è che non ci siano delle pericolose forzature”. Aggiungendo: “Confido che i partecipanti siano animati da senso civico e che seguano le modalità concordate con le autorità di pubblica sicurezza. Vorrei anche ricordare l’onere che grava sugli organizzatori che hanno il dovere che si svolgano in sicurezza per gli stessi partecipanti, senza che vengano pregiudicati i legittimi interessi della cittadinanza”.

Peccato che spesso “seguire le modalità concordate” significhi limitare la circolazione della manifestazione, la quale non godendo degli ormai leggendari “criteri pro Ddl Zan” è costretta a non andare nei centri. Senza contrare il jolly sempre disponibile per inasprire ancora di più le restrizioni: è sufficiente usare l’arma dei contagi in crescita. Che siano contagi nella quasi totalità dei casi puramente teorici (cioè privi di conseguenze reali, anche lievi) immaginiamo sia un discorso ormai inutile anche soltanto da provare a imbastire.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. La Lamorgese è una vera potenza.
    Ma no.
    È semplicemente di Potenza.
    Come Speranza e Figliuolo ?
    San Gerardo proteggili tu.

Commenta