Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 26 feb – Lorella Cuccarini torna a bomba su argomenti “sovranisti”.
Questa volta lo fa in qualità di ospite di Vieni da me il programma condotto da Caterina Balivo nel primo pomeriggio di Rai Uno.
La trasmissione prevede l’analisi da parte del vip ospite di vari oggetti, tirati fuori da una cassettiera, per ripercorrere la propria carriera. E in questo modo la “più amata dagli italiani” si è spinta a parlare dei “magici” anni Ottanta e di come la televisione sia cambiata da allora.

Sullo schermo dello studio scorrono reperti video che ritraggono Lorella giovanissima, appena approdata in televisione grazie al suo pigmalione Pippo Baudo.
“Era un’altra televisione, tutta italiana” commenta la Cuccarini.
E la Balivo, in maniera molto astuta ricorda, con una risata, che qualcuno di “non italiano” in realtà c’era già all’epoca. “No, scusa, ma c’era Heather…” obietta.
Inutile specificare che il commento riapre una querelle ormai in voga dall’alba dei tempi, quello tra la “nostra” Lorella e la ballerina italoamericana che negli ultimi tempi, date le posizioni “scorrette” della Cuccarini si è riacuita anche sul piano “politico”.

Ma la bionda romana, saggiamente, non entra in polemica: “No, ma io intendevo una produzione tutta italiana, dentro e fuori, con maestranze e dirigenze”.
E continua: “Oggi compriamo i format dall’estero, quindi la globalizzazione ha portato la tv ad essere un po’ uguale dappertutto. Dobbiamo guardare indietro, bisogna ricordarci di quello che eravamo”.
La Cuccarini, ricordiamo, ha lavorato con alcuni dei migliori autori della televisione italiana come Mario Zavattini e Pier Francesco Pingitore. Di televisione se ne intende e, quanto pare, anche di politica.

Ilaria Paoletti

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

Commenta