Roma, 13 lug – Marmolada, sul ghiacciaio si era formato un lago, come mostrano le ultime foto riportate anche da Tgcom24.

Strage della Marmolada, il lago sul ghiacciao

La strage della Marmolada ha fatto parlare molto negli ultimi giorni, e i dibattiti su eventuali responsabilità non sono mancati, nonostante la Procura stessa si sia espressa sulla sua imprevedibilità. Nonostante ciò, le indagini proseguono. E spunta uno scatto della guida alpina Hans Peter Eisendle che risale a maggio. Uno scatto senza dubbio curioso, visto che mostra la presenza di un lago proprio sul ghiacciaio “incriminato”. A diffondere la foto è stato Reinhold Messner su Instagram. Il commento: “Potete vedere lo sviluppo dei drammatici eventi sulla Marmolata. A causa del caldo straordinario, si è formato in precedenza un lago che in seguito ha spinto in avanti le masse di ghiaccio. La foto è stata scattata da Hans Peter Eisendle a maggio”.

L’acqua ha spinto il ghiaccio a cedere?

Secondo Messner, “probabilmente sotto il ghiaccio si è formato uno strato d’acqua che poi ha spinto e portato il ghiacciaio a cedere”. Ovviamente, l’intento di Messner sarebbe di puntare il dito contro i cambiamenti climatici. Che però, presenti o meno, non sono storicamente mai stati prodotto decisivo dell’azione umana. Come noi stessi abbiamo riflettuto a riguardo, “tragedie che si verificano in Italia come nel resto d’Europa e in ogni altra zona del mondo, laddove l’uomo và a sfidare i grattacieli più alti della natura. Il surriscaldamento climatico influisce? Certamente può essere uno dei fattori più incisivi, ma lo è anche il gelo come ci dimostrano le tante valanghe nei periodi invernali anche a temperature di molto al di sotto dello zero”.

Alberto Celletti

AGGIORNAMENTO: secondo le verifiche dell’Arpav, la foto in realtà risale al 2009. Rettifichiamo e ci scusiamo. Qui gli ultimi aggiornamenti.

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta