Il Primato Nazionale mensile in edicola

Milano, 26 lug – Storie di ordinaria disintegrazione sociale. Una cittadina serba di 47 anni, Vesna Vujicic, è stata arrestata ieri dalla polizia per aver drogato e derubato un’anziana signora all’interno della sua abitazione di Milano. La donna finita in manette ha costretto la vittima della rapina a bere una bevanda contenente benzodiazepine (un potente narcotico) per poi rubarle gioielli e altri oggetti preziosi quando l’anziana si è accasciata.

La serba, residente a Busto Arsizio insieme al marito e a una figlia di 15 anni, era già stata arrestata nel luglio 2016 per per un reato simile. Anche in quell’occasione, dopo essere riuscita a salire all’interno dell’abitazione di un’altra anziana con dei raggiri, la rapinatrice aveva somministrato alla vittima un farmaco ipnotico-sedativo per poi rubarle gioielli e monili.

E’ uscita dal carcere nel gennaio di quest’anno, ma, come rivelato dal capo della Squadra Mobile Lorenzo Bucossi, durante una conferenza stampa in Questura, la 47enne serba avrebbe commesso almeno altre quattro o cinque rapine, sempre con le stesse modalità, nell’ultimo mese e mezzo.

Alessandro Della Guglia

1 commento

Commenta