Roma, 11 apr – Per Pasqua è prevista una moderata ripresa del turismo, come riportano gli ultimi aggiornamenti pubblicati su Agenzia Nova.

Pasqua, la leggera ripresa del turismo

Dopo anni di sofferenze dovute alla gestione del Covid, il turismo mostra finalmente alcuni segnali di ripresa. Secondo l’analisi Coldiretti/Ixe, quasi un italiano su quattro (circa il 23%) ha infatti deciso di viaggiare per le festività di Pasqua. Il rapporto è stato diffuso nel corso della Bit, la Borsa Internazionale del Turismo a Milano, dove si è evidenziato il ritorno dei turisti pasquali nell’anno 2022, un movimento che non si era visto durante gli anni di crisi da coronavirus. Secondo questo report, le festività saranno un primo banco di prova per la ripresa del turismo in Italia.

Il 95% dei viaggiatori sceglierà l’Italia

La guerra in Ucraina ha generato molte tensioni internazionali: ciò ha influito sulle scelte degli italiani, che preferiranno in nettissima maggioranza casa nostra per le loro vacanze. A Pasqua il turismo nazionale andrà quindi per la maggiore. Soltanto una piccola porzione si muoverà nel resto del continente, mentre un numero davvero esiguo andrà in Oceania, Asia o America. Anche il turismo straniero è in ascesa.

Comunque, per Coldiretti è certa che i ponti di primavera e del bel tempo, unitamente ai prezzi, abbiano spinto in molti ad optare per i viaggi “casalinghi”. E anche la stessa bella stagione influirà psicologicamente, dopo gli anni di chiusure e lockdown costanti, sebbene intermittenti. Una situazione che ha messo in difficoltà anche gli agriturismi, non casualmente le strutture più “affamate di ripresa”, che nel 2021 hanno perso ben il 27 per cento delle presenze rispetto al pre-Covid, soprattutto a causa della mancanza di turisti stranieri, secondo l’analisi di Terranostra e Coldiretti.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta