Roma, 4 set – Sono attese migliaia di persone a Latina il prossimo fine settimana per la festa nazionale di CasaPound Italia “Direzione Rivoluzione”. Un appuntamento che richiama ogni anno militanti e non solo provenienti da tutta Italia. Dopo l’edizione toscana del 2016, svoltasi a Chianciano Terme, quest’anno la kermesse si svolgerà nella Città di Fondazione laziale venerdì 8, sabato 9 e domenica 10 settembre. Nel capoluogo pontino si incontreranno tutte le comunità del movimento per fare un bilancio dell’anno politico appena trascorso e tracciare gli obiettivi per la stagione in arrivo. Quest’anno si terrà l’edizione del decennale: nata nel 2008, cinque anni dopo l’occupazione della sede di via Napoleone III, con la fondazione del movimento nazionale CasaPound Italia, “Direzione Rivoluzione” è stata ospitata i primi anni a Roma ed è poi divenuta itinerante: prima a Revine Lago, nel trevigiano e poi a Lecce, Castano Primo (Milano) e Chianciano Terme. Tre giorni di attività sportive, culturali e politiche. Una festa in cui però non mancheranno anche spazi dedicati alla solidarietà e alla musica.

Coraggio e disabilità saranno infatti al centro della presentazione del libro di Claudio Palmulli “Il vento sulle braccia” che si terrà sabato alle 18. All’incontro parteciperanno Nina Moric, Serena Grasso (presidente di Impavidi Destini) e Luca Marsella, candidato presidente di Cpi a Ostia, municipio teatro di molte delle battaglie di Palmulli. Vari poi gli incontri politici, il primo venerdì alle 18:30 sul tema “Italexit” con Marco Zanni, europarlamentare eletto con il M5s e passato all’Enf, che si confronterà con il vicepresidente di CasaPound Italia Simone Di Stefano. Mentre sabato alle 16 si terrà un confronto sul tema “Politicamente corretto e libertà di espressione” con Stefano Maullu (FI), vicepresidente della commissione cultura ed istruzione del Parlamento Europeo,  l’assessore all’Istruzione della Regione Veneto Elena Donazzan (Fi) e il vicepresidente di CasaPound Italia Andrea Antonini.

Alla luce poi di quanto accaduto a Roma nei giorni scorsi, con lo sgombero dell’occupazione degli immigrati di Piazza Indipendenza, si terrà un dibattito venerdì alle 17:30 dal titolo: “Dare casa agli europei. Le esperienze di Roma, Madrid, Lione”. Parteciperanno Melisa Ruiz (Hogar Social) e Steven Bissuel (Bastion social), protagonisti di movimenti identitari e occupazioni a scopo abitativo nate in Spagna e in Francia sull’esempio di CasaPound in Italia. L’ideologia gender, il ‘processo al maschio’, e il rapporto tra famiglia, gay e ‘omofobia’ saranno invece le tematiche al centro della presentazione del saggio di Adriano Scianca “Contro l’eroticamente corretto” (Bietti, 2017) che si svolgerà sabato alle 15:30. Mentre venerdì alle 16:00 spazio alla storia e alla letteratura con la presentazione del libro “Qui Ezra Pound – pagine poundiane nella Rsi” (Eclettica, 2017), curato da Fabrizio Vincenti.

A tirare le conclusioni della festa nazionale di CasaPound, come da tradizione, sarà il presidente del movimento Gianluca Iannone, che concluderà la giornata politica del sabato alle ore 20 con il suo intervento, dopo il saluto degli eletti della tartaruga frecciata.

Alessandro Della Guglia

 

2 Commenti

Commenta