Roma, 25 nov – Vaccineranno anche i bambini. È ufficiale, come ha riportato l’Agi circa l’assenso dell’Ema al riguardo.



Vaccineranno anche i bambini

Vaccineranno i bambini. Una frase che rimbomba e risuona come un presagio oscuro da qualche ora è praticamente realtà ufficiale. L’Agenzia europea per i medicinali (Ema) si è infatti espressa: sì all’estensione dell’uso del vaccino Covid-19 di BioNTech-Pfizer per i bambini tra i 5 e gli 11 anni. Finora il vaccino era stato approvato per le età superiori ai 12 anni.

Nella nota, l’Ema spiega che “nei bambini di età compresa tra 5 e 11 anni, la dose di Comirnaty sarà inferiore a quella utilizzata nelle persone di età pari o superiore a 12 anni (10 microgrammi rispetto a 30 microgrammi). Come nel gruppo di età più avanzata, viene somministrato con due iniezioni nei muscoli della parte superiore del braccio, a distanza di tre settimane”.

Un dosaggio minore quindi, ma pur sempre ormai inevitabile. L’Ema conclude la nota così: “L’efficacia di Comirnaty è stata calcolata in quasi 2 mila bambini di età compresa tra 5 e 11 anni che non presentavano segni di infezione precedente. Questi bambini hanno ricevuto il vaccino o un placebo. Dei 1.305 bambini che hanno ricevuto il vaccino, tre hanno sviluppato Covid-19 rispetto a 16 dei 663 bambini che hanno ricevuto il placebo. Ciò significa che, in questo studio, il vaccino era efficace al 90,7% nel prevenire il Covid-19 sintomatico (sebbene il tasso reale potesse essere compreso tra il 67,7% e il 98,3%)”.

Un futuro fosco

I bambini da rischi praticamente nulli saranno dunque costretti – in pratica – ad essere iniettati. Il tutto mentre la campagna ufficiale quasi ne parla come una notizia gioiosa, se pensiamo a Guido Bertolaso che aveva appena definito la possibilità come “il miglior regalo di Natale”. Ovviamente stigmatizzando la paura ed esaltanto la vita che tornerebbe a trionfare.

Vaccineranno i bambini, e la cosa non può lasciarci indifferenti. Anzitutto a livello emotivo, ben oltre quello culturale e sociale. L’efficacia dei vaccini anti-Covid è tutt’altro che dimostrata, mentre fa abbastanza paura pensare ai loro – pur rari – effetti collaterali. E fa ancora più male pensare a cosa potrebbe succedere se si presentassero per i minori, dopo aver mostrato e raccontato storie inquietanti già per gli adulti. Difficile capire cosa pensare in questo momento, ma la sensazione prevalente è quella dello scoraggiamento assoluto.

Stelio Fergola

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. Sospendete tutto.
    Sta arrivando la variante africana, molto più pericolosa.
    Quanti più vaccini inoculate, tanto più aumentano le varianti ed i contagi.

Commenta