Roma, 20 gen – Il M5s è in caduta libera. Lo è da tanto tempo, in verità, ma gli ultimi sondaggi pubblicati sull’Agi rendono il crollo ancora più evidente.

M5s in caduta, flessione anche per Lega e Pd

Poco più del 14%. Mai così in basso da inizio legislatura. Il M5s in caduta è monitorato dall’ultimo sondaggio Supermedia AGI/YouTrend relativo alle intenzioni di voto. Le novità non sono moltissime rispetto al 2021. Il Pd continua ad arretrare ma continua ad essere il primo partito, di circa un punto e mezzo al di sopra di FdI. La Lega prosegue nella sua flessione ma tutto sommato rimane stabile, poco sotto il 19%.

Il crollo, la caduta principale, come si diceva, è quella grillina. Il 33% delle elezioni 2018 pare risalire a diverse ere politiche fa. Eppure sono passati meno di 4 anni. Sintomatico di una stabilità che l’elettorato del movimento non ha mai avuto, al netto della fase ascendente (dal 2013 al 2018) che li aveva portati a diventare a tutti gli effetti una forza di governo. Nel dettaglio, ecco le intenzioni di voto per liste:

Pd 21,1 (-0,2)
FdI 19,7 (+0,1)
Lega 18,6 (-0,4)
M5s 14,2 (-1,2)
Forza Italia 8,3 (+0,2)
Azione/+Europa 4,8 (=)
Italia Viva 2,1 (-0,1)
Verdi 1,9 (=)
Art.1-Mdp 1,8 (+0,1)
Sinistra Italiana 1,6 (-0,2)

Coalizioni: salita per il centrodestra, discesa per il centrosinista

Sommano i voti per coalizione, il centrodestra guida la classifica con un 48,3% dei consensi riscontrati (un aumento di +0,6% rispetto alle rilevazioni precedenti) mentre il centrosinistra rimane tutto sommato stabile, pur flettendo di un piccolo 0,3%. Va detto che le somme per coalizione sono piuttosto sommarie e imprecise, poiché non tengono conto del sistema delle alleanze – ahinoi, mutevoli – che ha caratterizzato la legislatura e che vede ora i 5 stelle de facto alleati del Partito democratico. In questa ottica, la coalizione di centrosinistra comprenderebbe anche i grillini e sarebbe molto sopra il 28% stimato, aggirandosi attorno al 32,2%.

Supermedia Coalizioni Elezioni Politiche 2018
Centrodestra 48,3 (+0,6)
Centrosinistra 28,0 (-0,3)
M5s 14,2 (-1,2)
LeU 3,4 (-0,1)
Altri 6,1 (+1,0)

Alberto Celletti

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta