Roma, 25 mag – A Tirana fioccano gli scontri tra tifosi olandesi e polizia locale, come riportato dall’Ansa, prima della finale di Conference League di stasera

Tirana, scontri tra tifosi e polizia

Gli scontri tra tifosi olandesi e la polizia locale si sono moltiplicati nella serata di ieri. L’occasione è la vigilia della ben nota finale di Conference League, dove si affronteranno la Roma e il Feyenoord. Attualmente due tifosi (probabilmente giallorossi dalle prime notizie emerse) sono in ospedale dopo essere rimasti coinvolti in uno dei tafferugli: il prima ha ferite al volto, il secondo un trauma alla testa.

Secondo i portavoce delle forze dell’ordine albanesi, “almeno altri 15 supporter” giallorossi sarebbero stati accompagnati in una stazione di polizia. Quanto ai feriti, al momento la conta arriva a dieci, di cui sette poliziotti, uno in “stato grave”. Quanto alla “miccia”, pare proprio che sia stata scatenata dai sostenitori del Feyenoord, probabilmente per l’eccessivo abuso di alcool. Le stesse forze dell’ordine hanno confermato che di “tre casi di incidenti” due sono nati a seguito dello “scatto” dei tifosi olandesi (circa settemila i presenti a Tirana).

I video degli scontri

I video riportano gli scontri tra tifosi con le forze dell’ordine locali, in un clima rovente prima di una finale.

 

 

Scontri tra poliziotti e tifosi del Feyenoord anche presso la sede della polizia di Tirana. Il disordine è stato tale da spingere pure le unità speciali ad intervenire, fino a respingere gli olandesi, che però si sono diretti ancora più verso il centro della città, in piazza Scanderbeg. Ma la periferia non è stata risparmiata, e ancora una volta gli olandesi sono stati al centro degli scontri. A questo punto, la preoccupazione per la finale di stasera è un atteggiamento assolutamente naturale.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta