Roma, 28 ott – E dopo mezza giornata di attesa è arrivato il commento di Beppe Grillo sul risultato delle Regionali in Umbria. Anzi no. Il garante dei pentastellati ha twittato verso mezzogiorno uno (speriamo) autoironico: “Pensavo peggio…”, di commento all’esito catastrofico delle elezioni per il Movimento – votato solo dal 7% dell’elettorato – per poi cancellarlo subito dopo. Il “Joker per un giorno” deve essersi accorto, in cuor suo, che l’unico caos è nel suo cervello e nello stato in cui i politici a cinque stelle sono riusciti a lasciare l’Italia.

Poi, ad un certo punto, ci ripensa. E posta il video della canzone Black Hole Sun dei Soundgarden, ottenendo un effetto ancora più comico e di “rosicata”, dal momento che il filmato che l’accompagna mostra le tranquille esistenze dei protagonisti risucchiate da un buco nero che si apre nel cielo. Un gesto, il suo, da teenager ferita che sublima le proprie emozioni nella musica, e poi che cosa rappresenterebbe il buco nero? L’ira di Grillo, che vorrebbe spazzare via le esistenze degli elettori umbri del centrodestra? Il malvagio centrodestra stesso, che ha polverizzato elettoralmente i pentastellati? Non lo sapremo mai. Al comico genovese, però, consigliamo di andarci piano con le metafore, dal momento che Chris Cornell, il cantante della band, si è suicidato alcuni anni fa.  E se Grillo è sprofondato – e ne ha ben donde – nel pessimismo più nero, “Giuseppi” Conte invece dissimula il dolore per la scoppola elettorale e semi cita Meraviglioso di Domenico Modugno, mentre l’unico a cantar letteralmente vittoria è Salvini che tira fuori dal cilindro un evergreen Vasco Rossi: “Che splendida giornata…”. Chi di gioia, chi tra le lacrime amare, oggi cantano un po’ tutti.

 

Cristina Gauri

Commenta