Roma, 2 gen – Un uomo di 40 anni uccide il figlio e tenta di assassinare anche la moglie. Avviene a Morazzone, in provincia di Varese. Un altro fatto di cronaca nera familiare durante le feste, come riporta l’Ansa.

Uccide il figlio, poi ci prova anche con la moglie

Un 40enne ha ucciso il figlio di 7 anni, ieri sera, nella sua abitazione in provincia di Varese a Morazzone. L’uomo è poi andato a Gazzata, ancora nel Varesotto, e ha tentato di assassinare anche la moglie, con la quale era in corso una procedura di separazione. Si chiama Davide Paitone, pregiudicato agli arresti domiciliari. Dopo l’omicidio, ha nascosto il corpo del bambino nell’armadio di casa: lo aveva ferito a morte con un fendente alla gola.

In macchina fino alla casa della moglie

Paitone, per l’appunto, non si è fermato all’assassinio del piccolo. Salito in macchina, si è poi diretto alla dimora dei genitori della moglie. Lì ha provato ad accoltellare anche lei, e con la stessa arma. Dopo averla ferita in modo non grave, è fuggito. Sono stati i carabinieri a trovarlo, all’alba della giornata di oggi. Successivamente, hanno trovato a casa sua il corpo senza vita del bambino.

L’assassino era agli arresti domiciliari per aver accoltellato un collega di lavoro il 26 novembre ad Azzate, sempre in provincia di Varese. Da quanto è emerso, l’uomo aveva ottenuto di passre l’ultimo dell’anno con il figlio. Il bambino sarebbe dovuto tornare a casa dalla mamma in serata.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta