Roma, 30 mag – Non tutti gli eroi portano un mantello, né tutti gli ecologisti hanno le trecce. E soprattutto sembra ottenere più risultati lui nel redarguire gli zozzoni della sua zona di quanto non riesca a Greta Thunberg coi potenti della Terra. Il video dell'”ecologista coatto” sta facendo il giro dei social network. Immagini che raccontano la disavventura in un abitante della provincia di Roma, alle prese con una coppia (probabilmente sudamericani) che aveva appena gettato in un bosco alcuni sacchi di rifiuti. 

Su tutte le furie

Il dialogo avviene soprattutto tra l’uomo e la signora, forse madre del ragazzo che si trova nell’auto parcheggiata al bordo della strada. “Questa è la signora guardate la monnezza che ha buttato!”, dice l’uomo con tono arrabbiato inquadrando i rifiuti nel bosco. La signora abbozza una difesa “solo una busta ho buttato”, ma l’ecologista esuberante si disinteressa e passa ad inquadrare in volto il ragazzo all’interno dell’auto: “Guardate in faccia sto fijo de put…a, guardatelo carabinieri, ora ti denuncio“. L’uomo si infervora ancora di più e con tono minaccioso dice al ragazzo: “Scendi! Scendi” Zozzo! Valla a raccoglie” indicando l’immondizia.

Vai al paese tuo

Il ragazzo di probabili origini sudamericane scende dall’auto e va a raccogliere i rifiuti gettati poco prima dalla donna, con il sottofondo di insulti dell’uomo sempre più arrabbiato “li mortacci vostra! Guarda che schifo!”. La donna prova ad abbozzare una risposta “non si insultano le persone”, ma questo non fa che adirare ancora di più l’ecologista coatto: “Ma perché tu sei una persona, che fa una cosa del genere? Vattene al paese tuo a buttarla“, con chiaro riferimento alle origini straniere della coppia di “zozzoni”.

Davide Di Stefano

2 Commenti

  1. diciamo che ha esagerato con gli insulti, ha fatto bene a obbligarli a riprendersi i sacchi buttati e anche a riprendere il numero di targa che, controllando sull’app iPatente verifiche sul veicolo, si scopre che l’auto non è assicurata. Le forze dell’ordine dovrebbero intervenire.

Commenta