Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 21 ago – La fine dei tempi è vicina? Ok, è solo uno scherzo, ma sappiate che il fazzoletto con cui Leo Messi si è asciugato naso e lacrime durante la conferenza stampa di addio al Barcellona è stato venduto in un’asta online ad un prezzo … imbarazzante.



Messi, il fazzoletto d’oro

Tutto secondo copione: il calciatore più famoso del mondo, Leo Messi, lascia la sua squadra storica, il Barcellona, per raggiungere Parigi e il Psg. Polemiche, la sua maglia va sold out, lacrime, sudore e sangue. A proposito di sudore,  secondo Marca il fazzoletto con il quale Messi si è asciugato il moccio e le lacrime durante la sua commovente conferenza stampa di addio al Barcellona è stato battuto all’asta online.

Black Brain

Ok, il prezzo è … giusto?

Qualcuno avrebbe raccolto il fazzoletto dal cestino dove Messi lo aveva buttato dopo la conferenza stampa e l’avrebbe portato da Barcellona a Buenos Aires, in Argentina. Cosa fare con una tale reliquia? Semplice, metterla in vendita. Ed è stato venduto ad un milione di dollari. Il prezzo, secondo il quotidiano, e citando un famoso programma, sarebbe giusto: in fondo, su quel fazzoletto c’è il materiale genetico del calciatore e… non si sa mai, domani potrebbero clonarlo. Certo, il discorso vale anche per ogni tovagliolo usato in un ristorante dal calciatore argentino e soprattutto perché nel 2021 dovremmo già pensare a clonarlo? E’ la clonazione, forse, il futuro del calciomercato? Speriamo di no.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Sotto teca anche batteri e virus.
    Al solo passaggio della mano infondono doni speciali e miracolose guarigioni.
    Messi santo subito

Commenta