Il Primato Nazionale mensile in edicola

Edimburgo, 15 sett  – Jack, questo il suo nome, è un bimbo scozzese di 9 anni che per partecipare ad una challenge su TiKTok ha rischiato di perdere la vita.



Nove anni e la sfida su TikTok

Il bimbo di 9 anni, inebriato dal social cinese TikTok, ha ingoiato alcuni piccoli magneti a forma di sfera. Ora è vivo per miracolo anche se a un prezzo molto alto. Lo ha salvato la mamma, che appena si è accorta del suo malessere lo ha portato in ospedale.

Quattro ore di operazione

Secondo il Daily Mail, il bimbo ha iniziato a sentirsi male martedì scorso: Jack aveva ingoiato alcune palline magnetiche e ha iniziato ad accusare forti dolori addominali e vomito. In ospedale gli è stata fatta un’ecografia e i medici hanno trovato, secondo quanto racconta la madre “qualcosa stava bloccando il suo intestino”. A questo punto il bimbo ha  confessato quello che aveva fatto per partecipare alla challenge di TikTok, ed è stato immediatamente operato d’urgenza. I magneti, hanno spiegato i medici alla mamma,  avrebbero potuto avere un effetto devastante, attaccandosi insieme attraverso le pareti dell’intestino. Jack avrebbe potuto morire.

Morire per le sfide?

Invece è vivo, per fortuna, sebbene reduce da un intervento di 4 ore, durante il quale il chirurgo gli ha rimosso l’appendice e una parte dell’intestino. Sono passati 5 giorni dall’operazione e ancora ha un’alimentazione solo liquida e fa fatica a camminare.  D’altronde TikTok ora è stato sinonimo di sfide mortali per i più giovani e a nulla, almno in Italia, è servito il divieto del garante della Privacy al download per i minori di 13 anni, norma predisposta perché ci sono anche challenge che sono costate la vita a bambine italiane come quella che invita a strangolarsi con la cintura dell’accappatoio.

Questa estate ha spopolato la milk crate challenge

La sfida, in voga principalmente presso gli afroamericani, che ha spopolato questa estate su TikTok consiste nel salire, passo passo, sulla cima di una assai precaria piramide di casse di latte. Una volta in cima si deve anche scendere dagli scalini creati impilando i contenitori. Nove volte su dieci il risultato è disastroso: gli sfidanti della milk crate challenge rovinano sul mucchio di casse, spesso senza nemmeno riuscire ad arrivare in cima. A questo aggiungiamo anche il visibile stato di alterazione psicofisico che accompagna i partecipanti durante la scalata. Il trend è apparso su TikTok un mese fa e può vantare oltre 15,3 milioni di visualizzazioni collettive sulla piattaforma.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta