Il Primato Nazionale mensile in edicola

Agrigento, 29 set – Ennesima fuga di immigrati dal centro di prima accoglienza Villa Sikania di Siculiana. Secondo alcuni testimoni sarebbero una quarantina circa (anche se le principali agenzie di stampa riportano di 20 persone) gli extracomunitari che si sono riversati per le strade dopo essere riusciti a eludere la sorveglianza. Il fatto è avvenuto ieri sera intorno alle 20:30. I fuggitivi hanno poi raggiunto la statale 115, scavalcando il guard-rail e disperdendosi nelle campagne circostanti. La fuga è stata ripresa da alcuni testimoni che hanno diffuso il video sui social. Sulle tracce degli immigrati ci sono ora Polizia, carabinieri ed esercito al lavoro per intercettare quanti più fuggitivi possibile.

La testimonianza

«Ho avuto paura, ero immobilizzato. Ho visto trenta, forse quaranta, migranti uscire di corsa da Villa Sikania», questa la testimonianza resa ad AgrigentoNotizie da Francesco Consiglio, automobilista. «E’ stato terribile. La polizia urlava: “Chiudete i cancelli” per poi inseguire queste persone che fuggivano da ogni parte. Io ho chiuso l’auto e non sapevo che fare. Si è rischiata, ancora una volta, una tragedia».

I precedenti

Non è la prima volta che le persone ospiti del centro di prima accoglienza riescono a fuggire. Il 4 luglio scorso un agente di polizia è stato aggredito da un gruppo di tunisini mentre tentavano di evadere dalla struttura. Il poliziotto ha riportato serie ferite in seguito alla colluttazione con uno degli immigrati di origine nordafricana. Nella notte del 3 settembre, un altro tentativo di fuga è sfociato in una tragedia: un giovane fuggitivo eritreo è stato travolto da un’auto ed è morto lungo la strada statale 115. La vittima faceva parte di un gruppo di immigrati che stavano protestando dal pomeriggio. Nell’incidente sono rimasti coinvolti anche i tre agenti che lo stavano inseguendo per bloccarlo e riportarlo al centro, anch’essi travolti dalla stessa vettura. L’automobilista alla guida del mezzo è stato invece arrestato con l’accusa di omicidio stradale e fuga. 

Cristina Gauri

1 commento

  1. Gli immigrati fuggono dove?! Quando cominceremo ad evidenziare maggiormente che si stabiliscono sempre più sui nostri territori europei “cosche (!) foreste” che pilotano, gestiscono, sfruttando-lucrando (se non peggio), sull’ arrivo “regolare” od irregolare dei loro conterranei ?! Ong o altri pisquani similari, anche governativi, si rendono conto che sono dei favoreggiatori, opportunisti politici anche con rilevanti aggravanti in vista?! Il bandolo della matassa da mo’ è sfuggito ai geni global-progressisti…

Commenta