Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 28 dic – Vaccinatevi tutti, o ci aspettano ancora più morti e una situazione ulteriormente disastrosa dal punto di vista sociale, economico, culturale: lo ha detto – chi se non lui – Roberto Burioni, rispondendo a una follower su Twitter. Puntualizzando che il coronavirus, delle libertà che la Costituzione italiane sembrava garantire fino a febbraio scorso, se ne frega: e se per far scendere le cifre del contagio occorre calpestare anche i pochi diritti che sono rimasti inviolati, lo si faccia.

Chi non accetta il Verbo sanitario è destinato alla morte civile

Si costringa i cittadini a vaccinarsi, consegnando un patentino sanitario; i contrari, coloro cioè che non accettano il Verbo dell’iniezione salvifica, subiranno la condanna alla morte civile. Un inferno di negazioni delle libertà, o addirittura negazioni di cure garantite dal Ssn. Che prima o poi – gli esperti «stellati» come Burioni ne sono sicuri – fiaccheranno qualsiasi volontà di non sottoporsi al vaccino.

Burioni: se non ci vacciniamo tutti in Italia solo morti e disastro

«Ricordo a tutti quelli che propongono di togliere il diritto di voto o il diritto di curarsi a chi decide di non vaccinarsi che la Costituzione è stata scritta bene proprio per evitare che tali sciocchezze potessero tornare di moda». Così ha osato scrivere un’utente Twitter sotto un messaggio di Burioni. Che non significa: «Non vaccinatevi», ma semplicemente: «riflettiamo sulla china pericolosa a cui stanno portando certi discorsi». Apriti cielo. L’immunologo non solo le ha risposto ma ha retwittato il messaggio della malcapitata, esponendola alla gogna dei fans della sanitocrazia tanto cara a Burioni.

«Ricordo – ha quindi risposto piccato Burioni – che se non ci vacciniamo tutti quello che rimane di moda nel nostro Illuminato Paese è il COVID-19 con morti e relativo disastro economico, sociale e culturale. Perché il coronavirus della Costituzione scritta bene se ne frega altamente». Non c’è niente di meglio che bacchettare i recalcitranti con il solito cocktail di catastrofismo, ricatti morali e sensi di colpa instillati a suon cadaveri e recessione economica. Nel frattempo, dei dubbi sulla vaccinazione a gennaio che aveva espresso solo un mese fa, non vi è più traccia.

Cristina Gauri

La tua mail per essere sempre aggiornato

5 Commenti

  1. I Barioni sono particelle subatomiche non elementari costituite da un numero dispari (almeno 3) di quark di valenza. In quanto composti da quark i barioni appartengono alla famiglia degli adroni e prendono parte all’interazione forte. Avendo spin semintero sono fermioni.
    Scusate mi sono confuso.
    Questo è Burioni, il virologo.

  2. i vari Burioni che vanno in televisione a portare sfiga sono pagati o lo fanno solo per megalomania? Bisogna chiudere internet e amazon e riempire fabbriche, scuole, piazze, negozi, chiese e discoteche.basta terrorismo sanitario.

  3. Scusandomi in anticipo per il commento un po’ lungo, da uomo di media ignoranza, chiedo: possibile che nessuno abbia perplessità dinanzi ad una simile scheda tecnica di un farmaco? Possibile che non si alzino voci per impedire una vera e propria “sperimentazione” di massa? Possibile che si permetta, anzi si raccomandi, di iniettare qualcosa mai prodotto prima e di cui non si è fatto alcun controllo a distanza adeguata dalla somministrazione? Con alcun farmaco ciò sarebbe possibile o eticamente ammissibile perché gli effetti sconosciuti potrebbero manifestarsi a distanza dall’assunzione. Invece per Comirnaty sono richiesti i dati di sicurezza ed efficacia all’azienda produttrice entro il 2021/2023 (nella scheda riporta quelli di efficacia solo per 4.000 pazienti rispetto ai 40.000 arruolati). Inoltre non ci sono dati sicuri per la gravidanza, l’allattamento, gli immunocompromessi, il rischio oncogenico, ecc.. Sono amaramente stupefatto. Qui c’è la scheda Comirnaty di EMA con evidenziati i punti che, secondo il semplice buon senso, sono quantomeno critici: https://www.pro-memoria.info/il-sacro-vaccino-un-salto-nel-vuoto-che-non-ci-salvera/ . Inoltre, dal momento che ogni anno lo stato raccomanda la somministrazione del vaccino contro l’influenza stagionale solo ai pazienti a rischio (anziani e portatori di patologie a rischio), perché non fare la stessa cosa con questo? I pazienti a rischio sono gli stessi, come certificato dall’Istituto Superiore di Sanità ( qui il link sempre aggiornato: https://www.pro-memoria.info ). Invece si vuole iniettare il Comirnaty a tutti. Oppure, e Dio lo voglia, mi sbaglio in toto ed in tal caso potremmo essere tutti molto felici perché la mia opinione vale davvero nulla. Grazie a chi avesse avuto la pazienza di leggere tutto. Auguro a tutti ogni bene.

  4. I morti e i disastri ci sono per altri motivi…, fuori tutti i dati che non sanno manco quali sono, dove trovarli, come analizzarli…
    Lo stato emergenziale è il risultato di porcate molteplici da nascondere, sorvolare, dimenticare ergendosi a tutori, mamme per tutti. Qualcuno tenta di rifarsi la verginità!
    Purtroppo non è una novità.
    Circa il sino-virus si vaccini solo chi ritiene giusto tutelarsi così. Non si deve mai togliere ai deboli la fiducia nel proprio medico…, che non è Burioni!! Il quale comunque rientrerà nella categoria di quelli che dovranno assicurasi per risarcire eventuali tragiche conseguenti patologie. Certi individui solo così imparano a stare a cuccia.

Commenta