Roma, 12 set – Gli attivisti di Baobab vanno in tv e affermano di aver aiutato gli immigrati della Nave Diciotti a fuggire da Rocca di Papa alla volta di Ventimiglia. È notizia di ieri il fatto che alcuni clandestini sono stati fermati nei pressi del Campo Roja di Ventimiglia, dopo essere giunti in città a bordo di un autobus dell’organizzazione scortati da 4 volontari.

Oggi il portavoce e coordinatore di Baobab experience, che da tre anni offre gratuitamente supporto ai migranti in transito a Roma, è andato in tv a spiegare l’attività della sua organizzazione. Nel corso di un dibattito con il giornalista Mediaset Mario Giordano e il senatore Maurizio Gasparri, senatore di Forza Italia, Costa spiega con tranquillità che la principale occupazione di Baobab è quella di aiutare gli immigrati a fuggire.

Perché a suo dire l’80% di quanti sbarcano in Italia se ne vuole andare, proprio come i tanti italiani che vanno all’estero, anche gli immigrati sognano il nord Europa. Inoltre Costa, con assoluta tranquillità e senza che nessuno faccia un plissè, afferma che i clandestini portati a Ventimiglia sono solo gli ultimi dei 75mila che hanno chiesto aiuto a Baobab per fuggire. E quando Mario Giordano afferma che si augura che Baobab faccia questo senza ricevere denaro in cambio, il portavoce dell’organizzazione afferma che l’aiuto alla fuga ha l’unico obiettivo di sottrarre i clandestini alla tratta di esseri umani. Quando in realtà è l’esatto opposto. Con la sua attività il collettivo Baobab di fatto si inserisce, come fa notare Giordano, a pieno titolo nei trafficanti di esseri umani.

Di seguito il video con l’intervista ad Andrea Costa, coordinatore di Baobab Experience, al programma l’Aria che Tira, che spiega come gli attivisti aiutano gli immigrati a fuggire.

Commenti

commenti

3 Commenti

  1. Feccia comunista impunita e protetta da piddini e magistratura democratica……..questo elemento dovrebbe essere in galera da tempo,ma in compenso i giudici indagano ministro e partito leghista……….vomito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here