Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 12 apr – Il premier britannico Boris Johnson è stato dimesso oggi dall’ospedale St Thomas di Londra. E’ quanto reso noto dal governo. Il 6 aprile era stato ricoverato, dieci giorni dopo essere risultato positivo al coronavirus e quindi essere rimasto in auto-isolamento. Il 7 aprile le condizioni del primo ministro del Regno Unito erano peggiorate e i medici lo avevano trasferito in terapia intensiva. Johnson adesso resterà a casa per un po’, dove proseguirà il suo periodo di convalescenza senza dunque riprendere subito il suo lavoro.



“Devo la vita ai medici”

Da sabato scorso “BoJo” non era più in terapia intensiva e le sue condizioni sono progressivamente migliorate. Nella sua prima dichiarazione pubblica, una volta uscito dal reparto di terapia intensiva, il premier britannico ha ringraziato tutto lo staff sanitario dell’ospedale St. Thomas di Londra: “Non posso ringraziarli abbastanza. Devo loro la vita”, ha dichiarato Johnson. E proprio il giorno della vigilia di Pasqua, la fidanzata incinta Carrie Symonds, aveva inviato un regalo speciale al primo ministro: la radiografia del loro bambino che nascerà tra qualche mese.

Alessandro Della Guglia

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta