Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 25 set – La Calabria ha seguito l’esempio della Campania, con il presidente della Regione Jole Santelli che ha disposto l’obbligo della mascherina all’aperto per tutto il giorno fino al 7 ottobre con un’apposita ordinanza “per la prevenzione e la gestione dell’emergenza Covid-19”. Un obbligo che vale per tutti i cittadini, esclusi i bambini al di sotto dei 6 anni, oltre ovviamente alle persone con disabilità non compatibile con l’uso della mascherina, “ovvero i soggetti che interagiscono con i predetti e le persone durante l’esercizio in forma individuale di attività motoria e/o sportiva”.

Multe fino a mille euro per i trasgressori

Nell’ordinanza della Regione vengono poi”confermati il divieto assoluto di assembramento, il rispetto delle misure di distanziamento interpersonale e delle misure igieniche di prevenzione; è disposto, a modifica di quanto previsto” in una precedente ordinanza, “per tutte le attività economiche, produttive e ricreative e per gli uffici pubblici ed aperti al pubblico, l’obbligo di rilevazione della temperatura corporea per dipendenti ed utenti, impedendo l’accesso nei casi in cui venga rilevata una temperatura superiore a 37,5 C° e comunicando la circostanza al Dipartimento di Prevenzione dell’ASP territorialmente competente per gli adempimenti di consequenziali”. Per chi trasgredirà, non indossando quindi la mascherina, sono previste sanzioni da 400 a mille euro.

Le misure adottate dalla Campania

Misure analoghe dunque a quelle adottate dallo “sceriffo” De Luca che oggi ha minacciato un nuovo lockdown per la Campania. “Siamo nel pieno dell’epidemia, se la curva continua a salire chiuderemo tutto. Se l’alternativa è tra avere morti in strada o fare una allegra passeggiata, non ci sarà alcun dubbio”, ha tuonato De Luca su Facebook. Detta così non è ben chiaro se il presidente campano voglia bloccare anche le attività commerciali e le imprese, applicando dunque un lockdown non dissimile a quello che hanno dovuto affrontare tutti gli italiani per tre mesi. E anche in Campani sono previste multe salatissime per chi non indosserà la mascherina. “Ci sarà un periodo di 24/48 ore di tolleranza” per chi non avrà il dispositivo protettivo e le forze dell’ordine “dovranno partire con le contravvenzioni da mille euro“.

Alessandro Della Guglia

 

1 commento

Commenta