Roma, 15 ott – Oggi scatta l’obbligo del green pass per tutti i lavoratori, e anche nell’arma dei carabinieri si registrano non pochi disagi per i circa 5mila militari sprovvisti. Il Nuovo sindacato carabinieri (Nsc) infatti denuncia che i militari senza certificazione verde sono costretti a lasciare i loro alloggi nelle caserme.



Carabinieri, 5mila senza green pass. “Costretti a lasciare gli alloggi”

Come si legge sulla pagina Facebook del sindacato, “l’arma dei carabinieri ha dato ordine a tutti i carabinieri alloggiati nelle caserme di uscire dalle camerate se non sono in possesso dal green pass da questa mezzanotte“. Questo perché – è l’allarme lanciato da Nsc – “il comando generale avrebbe dato la disposizione di ordinare a chi occupa le camere di lasciarle, paragonando l’alloggio a luogo di lavoro”. “Nessun decreto ha mai imposto una azione del genere che non ha precedenti nella storia dell’arma“, sottolinea il sindacato. “Il Nuovo sindacato carabinieri interverrà in ogni luogo per difendere i propri colleghi cacciati in mezzo alla notte a cercarsi mezzi di fortuna per passarla in maniera dignitosa. Non avremmo mai pensato di vivere una situazione del genere. Chiederemo al presidente Draghi se era questa la sua intenzione quando ha emanato il decreto che regolerà il mondo del lavoro da domani (oggi, ndr)”.

La denuncia del Nuovo sindacato carabinieri

Tra l’altro, come sottolinea il sindacato, c’è una disparità di trattamento per i carabinieri che non sono in possesso del green pass. “Chiederemo conto al governo Draghi sulla disparità e discriminazione relativa al fatto che l’alloggio di servizio collettivo (camerata) ove il militare ha la residenza anagrafica (anche se vi è deroga sull’obbligatorietà) non può starvi all’interno poiché privo di green pass. Mentre – sottolinea Nsc – il titolare di alloggio di servizio e i suoi familiari possono giustamente entrare ed uscire dalla caserma a loro piacimento. La camerata è un alloggio di servizio e pertanto deve essere paragonata all’alloggio di servizio“, è la richiesta del sindacato.

Sui social intanto gli utenti gridano “vergogna” e incitano i carabinieri a unirsi alle altre forze armate per scioperare tutti insieme. Ma non manca chi invita i militari a vaccinarsi. L’obbligo del green pass più in generale è un problema per le forze dell’ordine. Secondo le stime, per esempio in polizia sono circa 7mila gli agenti non vaccinati. Come è noto, neanche per le forze dell’ordine lo Stato garantisce i tamponi gratis per chi non è vaccinato.

Adolfo Spezzaferro

La tua mail per essere sempre aggiornato

9 Commenti

  1. Difficile commentare l’ assurdo nel quale sta cadendo il sistema…. Certo qualcosa di importante è in via di accadimento e non penso proprio solo alla Italia. Elmetto chiodato in testa!

  2. […] Oggi scatta l’obbligo del green pass per tutti i lavoratori, e anche nell’arma dei carabinieri si registrano non pochi disagi per i circa 5mila militari sprovvisti. Il Nuovo sindacato carabinieri (Nsc) infatti denuncia che i militari senza certificazione verde sono costretti a lasciare i loro alloggi nelle caserme. “L’arma dei carabinieri ha dato ordine a tutti i carabinieri alloggiati nelle caserme di uscire dalle camerate se non sono in possesso dal green pass da questa mezzanotte”. Questo perché “il comando generale avrebbe dato la disposizione di ordinare a chi occupa le camere di lasciarle, paragonando l’alloggio al luogo di lavoro”. Così il Primato Nazionale. […]

  3. Tranquillo Fabio.
    Bastano gli strumenti giusti
    https://massimosconvolto.wordpress.com/2021/10/14/riscatto/

    per far cadere il sistema decaduto non servirà elmetto, non avranno più neanche i soldi per la benzina.

    E così potrai anche andare in banca di persona
    https://massimosconvolto.wordpress.com/2015/06/07/rivoluzione-disarmata/

    così le barriere diventate inefficaci che stanno erigendo
    https://www.ilgiornale.it/news/economia/rivoluzione-bancomat-cosa-cambia-1-luglio-1954878.html

    sgretolandosi definitivamente li seppelliranno 😀

  4. Attenzione ad essere troppo tranquillo perché l’ europa dell’ euro è pure a rischio di sud-america dove ci sono sempre i Benetton & company, cioè i benestanti, e i malestanti fan la fila senza troppo successo davanti alle banche di fatto chiuse. I latini stanno subendo è inutile negarlo. Gli altri, con l’ oro e dollaro, sterlina, franco elvetico, ecc., fan presto a sfilarsi. Pure i tedeschi l’ euro non lo amano certo. E la Russia, senza debiti, con il rublo basso ma stabile sta a guardare.

  5. Con il dollaro ci si possono soffiare il naso 😀
    Gli #USA sono già falliti sul loro debito
    https://www.blacklistednews.com/article/77962/american-national-debt-increases-and-becomes.html

    e infatti la loro carta straccia che chiamano titoli del debito pubblico alias debito sovrano alias bond alias obbligazioni non la vuole più nessuno
    https://www.marketwatch.com/story/washington-lawmakers-want-to-bring-back-build-america-bonds-the-muni-market-isnt-buying-it-11621533281

    proprio perché da quasi 100 anni non hanno più un grammo d’oro
    http://www.youtube.com/watch?v=8F-20RzjBQ4

    indispensabile purtroppo per loro
    https://www.sott.net/article/320998-Greenspan-warns-an-American-crisis-is-imminent-urges-a-return-to-the-gold-standard

    Sanno già che affonderanno
    https://www.weforum.org/agenda/2016/11/america-s-dominance-is-over/

    Noi con la liretta eravamo diventati la settima potenza industriale, sarò troppo ottimista ma liberandoci degli europarassiti e tutte le spese che comportano (eurodeputati, euroburocrazia, ma anche finanziamenti a organizzazioni internazionali varie) secondo me se bankitalia non si è finita tutto l’oro per comprare carta straccia a Piazza Affari ce la possiamo fare.

  6. Ti sei chiesto perché è stato eliminato quasi totalmente il segreto bancario in Svizzera (aveva pesantemente contribuito alla “sua” fortuna), favorendo sempre più stati Usa (Delaware in testa)? Penso tu sappia che parecchio oro, pure ns., è fisicamente negli Usa… Non è che, come sempre, pagheranno gli altri la loro volontà di potenza, volutamente più mascherata (mi riferisco anche alle tue anglo-letture)? Staremo a vedere, certo non ci annoieranno! A cominciare da inflazioni che abbassano lo stato debitorio, non a caso hanno centralizzato buona parte del commercio mondiale, già da adesso, già da ieri.

  7. L’inflazione attuale è data da un aumento unilaterale dei prezzi per far credere che ci sia inflazione convincendo il boccalone a spendere perché il soldo non vale mentre è l’unica cosa che aumenterà il suo valore.

    Ti faccio un esempio reale.

    Un supermercato vicino a casa aveva il pane a 2,90€ il kg, ora l’ha portato a 2,50€ il kg per vendere anche se già 5.000 delle vecchie lire per un chilo di pane non sono poche, altri supermercati lo hanno a 3,90€ il chilo e sono frequentati ormai da nostalgici e/o da chi ha buoni pasto perché casualmente i supermercati a buon mercato non accettano buoni pasto (guarda tu che caso!) qui in zona.

    In verità l’inflazione è determinata dalla legge della domanda e dell’offerta, alzare i prezzi non significa assolutamente che venderai a quel prezzo.

    Vedi io denuncio quotidianamente i sistemi truffaldini, (illusori basati sull’avidità tanto maggiore quanto più è la povertà e l’ignoranza) usati ad esempio per pescare boccaloni e convincerli a comprare azioni, denuncio pubblicamente #CONSOB che non vigila
    https://massimosconvolto.wordpress.com/2018/09/12/invisibile/

    ma anche #SEC #DOJ #CFTC la stessa #FED
    https://massimosconvolto.wordpress.com/2017/05/10/farts-standard/

    e anche #BOJ
    https://massimosconvolto.wordpress.com/2017/05/19/eat-shit/

    Se non fosse vero quello che da anni scrivo sarei già pieno di avvisi di fine indagine invece devono continuare a stare zitti e rosicare.

    Comunque non ho niente da vendere, faccio informazione gratis sperando che sia utile a qualcuno visto che vivo di altro quindi non ho fretta.

    Il tempo è galantuomo.

  8. Ricordo che l’ inflazione non è dovuta solo al aumento dei prezzi su bene medesimo, meglio bisogna vedere pure che cosa muta sotto questi rialzi. tanto per cominciare la qualità e la quantità di prodotto…; anche nel indotto. Chi “commercializza”, se è mercante o banchiere è la stessa cosa, costringe i produttori!

Commenta