donfeliceVibo Valentia, 17 nov – Cinquanta euro per fare sesso con minori. E’ stato arrestato dalla polizia di Vibo Valentia il trentacinquenne don Felice La Rosa, sacerdote trentacinquenne della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea. Con lui sono finiti in manette un pensionato e un bulgaro incaricato dal prete di adescare ragazzini poveri e portarli da lui. L’accusa per il sacerdote è di prostituzione minorile e corruzione di minori. Gli investigatori della Squadra Mobile di Vibo Valentia hanno definito “sconcertanti” le telefonate del parroco, dalle intercettazioni emergerebbero frasi “volgari e spinte” pronunciate da don Felice La Rosa che avrebbe commentato gli atti sessuali dando addirittura i voti alle prestazioni dei piccoli adescati.

Il gip di Catanzaro è riuscito però ad accertare un solo caso di pedofilia con il prete protagonista, un episodio in cui è coinvolto un ragazzino straniero di 15 anni. Il sacerdote avrebbe pagato 30 euro al quindicenne e 20 al bulgaro che ha fatto da “mediatore”. Quest’ultimo è accusato di aver adescato minori per darli in pasto agli orchi, non solo il sacerdote ma anche ad un pensionato della zona che si faceva portare a casa i ragazzini. Il parroco però è da anni protagonista di vicende controverse, due anni fa mentre celebrava messa qualcuno squarciò le gomme della sua auto e sempre a don Felice La Rosa si consegnò Francesco Grasso dopo aver ucciso due cugini.

Sullo sfondo dell’agghiacciante vicenda di pedofilia si staglia poi l’omicidio di Francesco Fiorillo, avvenuto nel dicembre 2015. Una morte avvolta però ancora nel mistero, in un primo momento infatti si pensava ad uno scontro tra clan. E’ proprio indagando su questa vicenda che gli inquirenti hanno scoperto la torbida storia che vede coinvolto il sacerdote. Adesso c’è da capire se questo assassinio è in qualche modo legato allo sfruttamento di minori con protagonista il parroco. Intanto il vescovo Luigi Renzo ha sospeso “a divinis” don Felice La Rosa.

Eugenio Palazzini

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

1 commento

  1. Ma dai..ma come…, ma riprendendo le parole di Bergoglio…., ma chi siamo noi per giudicare….? Vuol dire che dopo aver chiamato il prete negro congolese che ha preso l’ergastolo per aver prima messo incinta…e poi ammazzato e nascosto il cadavere di una povera sua parrocchiana. ., ora chiamerà anche don felice…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here