Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 12 lug – Risalgono appena i casi di contagio da coronavirus, nonostante il numero più basso di tamponi effettuati (38.259) 234 sono le persone risultate positive, 9 i decessi (di cui 8 in Lombardia e uno in Abruzzo). Sono 68 i positivi al Covid-19 in terapia intensiva in Italia, uno più di ieri. Crescono di due unità in Lombardia, da 29 a 31. Quattordici regioni non hanno pazienti in terapia intensiva. I ricoverati con sintomi sono 776 (-50), quelli in isolamento domiciliare sono 12.335 (-175). Le persone positive al Covid sono complessivamente 13.179 (-124). I guariti sono 194.928 (+349). In 18 regioni non si registrano nuove vittime.

I dati dall’inizio dell’epidemia

In Italia, dall’inizio dell’epidemia di coronavirus, almeno persone 243.061 hanno contratto il virus Sars-CoV-2. Di queste, 34.954 sono decedute e 194.928 sono state dimesse. Attualmente i soggetti positivi dei quali si ha certezza sono 13.179, in calo costante. Il conto totale però sale a 243.061 – come spiegato – se nel computo ci sono anche i deceduti e i guariti, conteggiando cioè tutte le persone che sono risultate positive al virus dall’inizio dell’epidemia. I pazienti ricoverati con sintomi sono 776 – anche questo dato è in costante calo -, di cui 68 in terapia intensiva.

Nel Lazio la stragrande maggioranza di nuovi casi è importata

“Oggi registriamo un dato di 20 casi. Dei nuovi casi l’80% sono quelli di importazione (16). Di questi casi di importazione 12 hanno un link con voli di rientro dal Bangladesh già attenzionati. Un caso di rientro dall’Ucraina, una donna di rientro dal Messico, un uomo dal Montenegro e un uomo da Afghanistan. E’ la dimostrazione che in questa fase sono indispensabili i controlli in entrata e l’isolamento. I casi di importazione si confermano la prevalenza, mentre sta proseguendo con buoni risultati l’attività di contact tracing per la comunità del Bangladesh che sta fornendo una grande collaborazione. L’attività ai drive-in per il contact tracing ci ha permesso di eseguire nella sola giornata di ieri 1.600 tamponi”. Così l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato nel bollettino di oggi.

Adolfo Spezzaferro

3 Commenti