Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 17 mar – La sospensione di cartelle e scadenze fiscali, sancita dal decreto ‘Cura Italia’ approvato ieri dal Consiglio dei Ministri, ha portato oggi alla chiusura degli sportelli al pubblico dell’Agenzia delle Entrate. Di conseguenza sono stati bloccati tutti i pagamenti. Ad annunciarlo è la stessa Agenzia di Riscossione con una nota specifica. “L’Agenzia delle entrate-Riscossione comunica che il decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri nella giornata di ieri, 16 marzo 2020, ha disposto la sospensione dei termini di versamento di tutte le entrate tributarie e non tributarie derivanti da cartelle di pagamento, avvisi di accertamento e di addebito, in scadenza nel periodo compreso tra l’8 marzo e il 31 maggio 2020. I pagamenti sospesi dovranno essere effettuati entro il mese successivo il periodo di sospensione ovvero il 30 giungo 2020”.



Sportelli chiusi per una settimana

Dunque, si legge nella nota, “fino al 31 maggio 2020 sono sospese le attività di notifica di nuove cartelle e degli altri atti di riscossione, sospensione già in atto da alcuni giorni per disposizione del Presidente Ernesto Maria Ruffini. Il decreto dispone anche il differimento al 31 maggio 2020 della rata del 28 febbraio relativa alla cosiddetta rottamazione-ter e della rata in scadenza il 31 marzo del cosiddetto saldo e stralcio”. Così, “in considerazione delle misure contenute nel decreto legge e al fine di tutelare al meglio la salute dei cittadini e del personale addetto” il presidente dell’Agenzia di riscossione ha deciso di chiudere tutti gli sportelli che erogano servizio al pubblico dal 18 al 25 marzo.

In ogni caso i servizi online saranno disponibili h24 sull’apposito portale www.agenziaentrateriscossione.gov.it e sull’App Equiclick. “Per informazioni e assistenza – si legge ancora nella nota – è disponibile anche il contact center di Agenzia delle entrate-Riscossione, attivo tutti i giorni, 24 ore su 24 e, con operatore, dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 18, al numero unico 06 01 01, sia da telefono fisso che da cellulare, secondo il proprio piano tariffario”.

Alessandro Della Guglia

 

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta