Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 29 ago – Il dato che più colpisce nell’odierno bollettino del contagio è senza dubbio l’esponenziale aumento del numero dei tamponi, i quali hanno raggiunto la cifra record di 99.108 – ben duemila in più rispetto a quelli effettuati nella giornata di ieri. Le Regioni che ne hanno effettuati di più in assoluto, secondo quanto rende noto il ministero della Salute, sono la Lombardia e il Veneto. Il totale dei tamponi effettuati sin dall’inizio del monitoraggio ha raggiunto la altrettanto significativa cifra di 8.509.618. In questo quadro, si registrano una vittima e 1.444 nuovi contagi, dati che si sommano ai precedenti facendo registrare un totale provvisorio di 266.853 casi e 35.473 decessi ufficiali sin dall’inizio della pandemia.

Importanti anche i numeri dei pazienti guariti, 1.322, mentre ieri erano 348 e allo stato attuale si attestano a 208.224 in tutto. Le terapie intensive, per fortuna, continuano ad essere scarsamente affollate facendo comunque registrare un aumento di 5 unità ma su un totale di 79: un dato certamente negativo, si tratta del secondo giorno consecutivo (ieri +7) di aumento di questi specifici dati. Bene i ricoverati sintomatici che diminuiscono di 10 unità, per un totale di 1.168, mentre aumentano di 126 unità i pazienti in che si trovano in regime di isolamento domiciliare, per un totale di 21.909.

Per quanto riguarda invece la mappa dei contagi, le Regioni che ad oggi fanno registrare il primato sono Lombardia, Campania e Lazio con 289, 188, 171 nuovi casi. Proprio a proposito della Lombardia si può rilevare come i 289 nuovi casi registrati equivalgano a un rapporto tra nuovi tamponi e nuovi casi pari all’1,54%. Dei 289 nuovi positivi, 38 sono positivi in maniera piuttosto debole a livello sintomatico, nove all’esito di di test sierologico. Asintomaticità per i restanti. Il numero dei soggetti guariti e dei dimessi ha raggiunto il totale di 98 unità, e per fortuna non si registrano decessi. In terapia intensiva si registra l’aumento di una ulteriore unità con un totale di 18 persone ricoverate, mentre negli altri reparti l’aumento è di 13, per un totale di 185 pazienti.

Cristina Gauri

1 commento

  1. Altri 5 o 6 milioni di euro spesi per eseguire tamponi che fatti in questo modo non servono a nulla.

Commenta