Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 3 mar – Continua ad allargarsi l’epidemia di coronavirus in Italia: sale il numero dei contagiati, ora sono 2.036 e sale il numero delle vittime, 52 in totale, 18 in più nelle ultime 24 ore con il primo morto nelle Marche, un 88enne di Fano. L’ultimo bollettino della Protezione Civile conferma quello che da giorni ripetono gli esperti e che ha sottolineato il presidente dell’Istituto superiore di sanità Silvio Brusaferro: i prossimi giorni saranno fondamentali per capire se le misure adottate sono davvero in grado di contenere il contagio o se, viceversa, serviranno nuovi interventi ancora più restrittivi.



I guariti salgono a 149, 66 in più in un solo giorno

Nello specifico, i guariti sono arrivati a 149, si tratta di 66 in più in un solo giorno. Nell’arco di 24 ore, l’incremento dei malati è passato da un tasso del 50% a quello del 16%, con 258 casi in più. Anche se un singolo episodio non permette ancora di poter parlare di riduzione dei contagi. Dal canto suo, il commissario Angelo Borrelli sottolinea che su 1.835 malati, 927 sono in isolamento nella propria casa, 742 ricoverati con sintomi e 166 in terapia intensiva.

Test per la Giunta della Regione Lombardia: tutti negativi

Sono tutti negativi i test al coronavirus a cui si sono sottoposti i membri della Giunta della Regione Lombardia, effettuati dopo che l’assessore allo Sviluppo Economico Alessandro Mattinzoli è risultato positivo. Lo comunica l’assessore al Welfare Giulio Gallera. “Sto riposando e sono assolutamente tranquillo”, ha rassicurato Mattinzoli. Sta meglio e torna casa anche la collaboratrice del governatore Attilio Fontana, che si è messo in auto-isolamento dopo che la donna è risultata positiva al virus.

A Roma sono 12 i casi accertati (compresi i due cinesi guariti)

A Roma e provincia, dove un poliziotto è risultato positivo, sono 12 al momento i casi di coronavirus accertati. Dagli ultimi dati dello Spallanzani si contano 7 ricoverati: la coppia di cinesi ormai guarita, un poliziotto ricoverato ieri, la famiglia di Fiumicino (madre, padre e una figlia) e un ultimo caso con un link epidemiologico veneto. A questo vanno aggiunti il nucleo familiare del poliziotto ricoverato (moglie, due figli e cognata), tutti positivi e in sorveglianza sanitaria a casa, e un vigile del fuoco positivo al test e in sorveglianza nella caserma di Capannelle.

Ricostruiti i contatti del poliziotto contagiato

“Sono state richiamate 98 persone che hanno avuto accesso al pronto soccorso di Tor Vergata il 26 e 27 febbraio e che sono potenzialmente venuti a contatto con l’agente di Polizia che si era recato al pronto soccorso e ora ricoverato allo Spallanzani: di questi 15 risultano sintomatici e andranno valutati clinicamente ed eventualmente verranno sottoposti al test per il Covid-19“, si legge in una nota l’Assessorato alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio. “Sono 6 gli operatori sanitari del pronto soccorso, un agente di Polizia e due operatori della vigilanza in servizio presso l’ospedale posti in sorveglianza sanitaria domiciliare, tutti asintomatici – prosegue la nota – Si ribadisce l’appello, in presenza di sintomi e di un link epidemiologico, di non recarsi ai pronto soccorso, ma di chiamare il numero verde 800.118.800”.

Primi contagi in Trentino e in Molise

Sono altri due i poliziotti contagiati, uno di Piacenza e uno di Parma, impiegati in servizi non operativi. Sono stati sottoposti al tampone e successivamente ricoverati presso strutture ospedaliere delle rispettive zone di residenza; da quanto emerso il contagio non sarebbe avvenuto nell’ambito dell’attività lavorativa. Primo caso in Trentino e in Molise, qui una donna di Montenero di Bisaccia è stata ricoverata ed è positiva ai test dopo essere tornata dalla Campania. Mentre in Sardegna un’altra donna ricoverata in ospedale, è risultata negativa al tampone, come ha confermato l’Istituto superiore di sanità. In serata, positiva una donna di Fiuggi ricoverata allo Spallanzani.

Ludovica Colli



La tua mail per essere sempre aggiornato

5 Commenti

Commenta