Danni Barcaccia piazza di SpagnaRoma, 20 feb – La Barcaccia di piazza di Spagna non tornerà mai più come prima. La fontana del Bernini presa di mira dagli hooligans del Feyenoord ha infatti riportato danni più gravi del previsto.

Claudio Parisi Presicce, il sovrintendente ai Beni Culturali di Roma, ha spiegato: “Ieri avevamo già verificato la presenza di alcune scheggiature, in particolare un frammento di travertino di 10 centimetri appartenente all’orlo del candelabro centrale della vasca. Questa mattina abbiamo fatto una perlustrazione con i tecnici della sovrintendenza e abbiamo potuto constatare che in realtà gli urti di queste bottigliette hanno causato molti più danni di quanti fossero visibili ad occhio nudo. Uno sconcerto, un vandalismo ingiustificato“.


Intanto scoppia la polemica sulla sicurezza. Il sindaco Ignazio Marino ha messo sotto accusa i responsabili dell’ordine pubblico: “Esigo che la capitale d’Italia abbia la gestione della sicurezza all’altezza di un Paese del G8. Suggerirei al questore e al prefetto di andare su internet e guardare le immagini. Se non hanno internet possono venire nel mio ufficio, io le ho”.

Il dg del club olandese, Eric Gudde, ha nel frattempo espresso “disgusto e vergogna per il comportamento riprovevole di un branco di senza cervello”. Tuttavia, precisa, “questo non è un problema che i club possono risolvere. Siamo responsabili di come le persone si comportano nello stadio. Per l’organizzazione dell’Olimpico abbiamo lavorato duramente per settimane e tutto è stato eseguito alla perfezione”.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here