Il Primato Nazionale mensile in edicola

Bari, 5 mag – “Fase 2” per gli italiani significa anche il ritorno alla cena o al pranzo da asporto. Nello specifico, c’è chi non vedeva l’ora di potersi abbuffare del cosiddetto junk food, quel cibo buono ma non propriamente dietetico, come quello dei fast food. Tra di loro, il più famoso è sicuramente il McDonald’s. E a Bari la situazione è leggermente sfuggita di mano.

Il video virale

Il video diventato virale nelle ultime ore è stato ripreso da un autista barese allibito di fronte alla fila chilometrica di auto che si era creata presumibilmente ieri davanti a un Mc Drive del capoluogo pugliese. Le macchine in effetti ricoprono una distanza che ripresa dallo smartphone sembra interminabile e gli epiteti ripetuti dal simpatico barese non lasciano dubbi sul suo pensiero.

“Voi non siete normali!”

Siamo nel quartiere San Paolo di Bari: alla conclusione del video ma a metà della fila di chi ha pensato di  ordinare panino e patatine dal McDonald’s l’uomo non ce la fa più ed esplode, urlando: “Voi non siete normali!”. Insomma, sebbene molte regole della Fase 2 (soprattutto quelle relative ai congiunti e ai parenti) non sono chiarissime per molti italiani, quelle sul cibo da asporto sono state immediatamente percepite. Bar e ristoranti dovranno attendere (almeno fino al 18 maggio), ma oltre alla consegna di pizze e pasti a domicilio sarà possibile “il servizio di asporto fatto in auto”, che Palazzo Chigi chiama “drive through” (con la consueta esterofilia dei governi di sinistra), “mantenendo la distanza di almeno un metro e rispettando i divieti di consumare i prodotti sul posto di vendita e di sostare nelle immediate vicinanze”. Niente assembramenti al McDonald’s quindi, solo un po’ di traffico.

Ilaria Paoletti

Commenta