Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 24 set – “Green pass a messa? C’è una trattativa con il governo, il vaccino è garanzia di salute“: così il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Cei. Si arriverà dunque alla certificazione verde anche per i fedeli che partecipano alle messe? Non si sa ancora.



Bassetti: “Green pass a messa? In corso trattativa con il governo, vaccino è garanzia salute”

“C’è una trattativa in corso col governo e su quella andiamo avanti”, spiega il presidente della Conferenza episcopale italiana. “Non voglio entrare nel problema delle proteste sul green pass – chiarisce Bassetti -. Comunque si usino tutti i mezzi per conservare la nostra salute, per prevenire. Al momento attuale il vaccino è ancora la più grande garanzia che abbiamo“, sottolinea.

Il presidente della Cei: “Devo sentire il Consiglio permanente e tutto l’episcopato”

Come è noto, la chiesa è rimasta uno dei pochissimi luoghi al chiuso dove si può accedere senza green pass. Imporre l’obbligo anche per chi va a messa è una questione di accordi bilaterali tra lo Stato italiano e il Vaticano. Bassetti, a margine dell’assemblea dei vescovi europei a Roma, ammette che “non è un questione semplice” e che è in corso un dialogo con il governo. Il cardinale poi precisa: “Devo sentire il Consiglio permanente e tutto l’episcopato. Noi, non per privilegio ma come tutte le religioni, abbiamo firmato un nostro accordo” con il governo e “finora nelle chiese abbiamo rispettato tutte le regole che ci siamo posti”.

Dal 1 ottobre obbligo di certificazione verde in Vaticano (ma non per chi va a messa)

Dal 1 ottobre il green pass sarà obbligatorio anche per accedere nella Città del Vaticano. L’obbligo riguarderà residenti, personale in servizio e visitatori. Ma saranno esclusi dal dover mostrare la certificazione verde i fedeli che andranno a messa in una delle chiese del Vaticano. Lo stabilisce una ordinanza del Governatorato della Città del Vaticano. Vedremo se alla luce della trattativa con il governo, tale esenzione verrà confermata o meno anche per chi va a messa fuori dalla Città del Vaticano.

Adolfo Spezzaferro



La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. In quel caso le celebrazioni delle messe non avranno alcun valore sacramentale.
    Saranno solo delle messe in scena.

  2. Bassetti, occhio perché siete sempre più vicini alla prova provata che siete servi non di Dio, ma degli atei.
    Sfortunatamente per Voi la Fede non è una invenzione del passato.

Commenta