Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 26 lug – Per appioppare la multa (da 400 a 1.000 euro) ai cittadini non in regola con il Green pass arriva l’app dei “verificatori”: VerificaC19. Come è noto, dal 6 agosto – salvo ripensamenti del governo, viste le proteste di piazza – sarà obbligatorio essere in possesso della certificazione verde per accedere a gran parte delle attività sociali, così come andare al bar o al ristorante. Ebbene, per verificare l’autenticità della certificazione, il ministero della Salute – tramite Sogei – ha sviluppato un’apposita app.



Green pass, ecco l’app per i “verificatori”

Sul sito del governo si legge che “il processo di verifica delle Certificazioni verdi Covid-19 prevede l’utilizzo della app di verifica nazionale VerificaC19, installata su un dispositivo mobile. Tale applicazione consente di verificare l’autenticità e la validità delle certificazioni senza la necessità di avere una connessione internet (offline) e senza memorizzare informazioni personali sul dispositivo del verificatore”. L’app è gratuita.

Chi potrà utilizzare VerificaC19

Ma chi potrà utilizzare VerificaC19? I “verificatori” in possesso dell’app saranno le forze dell’ordine, ma anche i gestori di locali, ristoranti, cinema, teatri, palestre e musei. Insomma, chiunque erogherà un servizio per cui è richiesto il Green pass. Per i trasgressori le multe vanno dai 400 ai 1.000 euro (sia per il cliente che per l’esercente). Ma per ulteriori violazioni è prevista la chiusura dell’esercizio fino a dieci giorni. Per quanto riguarda i “verificatori”, non possiamo neanche immaginare quali soprusi, irregolarità o più banalmente caos infernale scatenerà tale “strumento di potere” nelle mani sbagliate.

Ecco come funziona l’app

Come funzionerà l’app di verifica? Basterà inquadrare il Qr code del Green pass con l’app che, leggendo il codice, ne estrarrà le informazioni utili per procedere col controllo di autenticità attraverso l’app della firma digitale. Dopo di che l’app indicherà graficamente al verificatore l’effettiva autenticità e validità del Green pass grazie alla spunta verde che comparirà sullo schermo. In caso contrario si vedrà una X rossa. Dall’app risulteranno i dati sensibili del vaccinato che, per confermare la sua identità, mostrerà un documento di identità valido. L’app non memorizzerà i contenuti del Green Pass per garantire il rispetto della privacy.

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. Aah che belli quei film di guerra quando ai verificatori di lasciapassare gli si apre un sorriso da un orecchio all’altro…

Commenta