Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 16 giu – Hai la tosse? La mascherina è quasi inutile, anzi potrebbe rivelarsi nefasta. E’ quanto emerso da uno studio su ‘Physics of Fluids’, realizzato dai ricercatori Talib Dbouk e Dimitris Drikakis dell’Università di Nicosia a Cipro. Come riportato dall’Adnkronos, secondo gli scienziati ciprioti gli attacchi di tosse danneggiano la capacità filtrante delle mascherine, consentendo così alle goccioline di arrivare fino a un metro di distanza. Gli studiosi hanno utilizzato modelli computerizzati per mappare gli schemi del flusso delle goccioline che una persone emette quando tossisce ripetutamente indossando un dispositivo di protezione, arrivando alla conclusione che sostanzialmente è preferibile puntare al distanziamento sociale.

La tosse danneggia le mascherine

Sì perché se tossisci indossando una mascherina rischi di “sputacchiare” goccioline a chi hai vicino, visto l’effetto filtraggio che va a farsi benedire. Così chi pensa di proteggere gli altri, se contagiato dal coronavirus, finisce al contrario per infettarli.
Certo, i ricercatori ciprioti fanno pure notare, grazie a precedenti studi condotti, che le goccioline di saliva arrivano a viaggiare per ben 5,48 metri nell’arco di 5 secondi se una persona tossisce senza mascherina. Dunque di fatto un dispositivo protettivo riduce la trasmissione di goccioline e quindi è utile indossarlo. Ma subentra un altro problema mostrato dagli stessi ricercatori: ripetuti colpi di tosse danneggiando le mascherine ne riducono inevitabilmente la capacità di filtraggio, quindi lasciano passare molte goccioline.

E anche in questo caso il rischio è che qualcuno possa pensare il contrario, evitando di stare a distanza dalle altre persone. “Le dimensioni delle goccioline cambiano e fluttuano continuamente durante gli attacchi di tosse, a causa di diverse interazioni con mascherina e viso”, dichiarano i ricercatori ciprioti.”Le mascherine riducono la dimensione di goccioline durante ripetuti cicli di tosse”, ma “non è chiaro se le goccioline grandi o quelle più piccole siano più contagiose”. Di conseguenza “l’uso di una mascherina non fornirà una protezione completa”. Conclusione? Secondo i ricercatori dell’Università di Nicosia “il distanziamento sociale rimane essenziale”.

Alessandro Della Guglia

1 commento

  1. Il virus è quasi scomparso come tutti i virus spariscono nel periodo estivo.Perchè continuare nella generazione del terrore e della paura per un virus che ha avuto una mortalità comparabile ad altri virus degli anni passati?Chi scrive l’articolo è conscio che fà gli interessi dei poteri occulti che ci hanno voluto incarcerare, indebitare e fare fallire le aziende medie e piccole italiane che non controllano ancora? E sono riusciti anche a metterci l’uno contro l’altro ; molti oggi vedono gli altri cittadini unicamente come pericolosi untori che gli possono infettare.Hanno vinto i banchieri occulti che creano dal nulla e a costo zero il denaro con cui ci depredano e questo è avvenuto grazie all’ aiuto dei molti burattini locali

Commenta