Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma 5 ago – In molti si chedevano come fosse possibile che dopo decenni dalla “comparsa” del virus dell’Hiv nelle nostre vite non ci sia stato ancora uno studio per il vaccino. Adesso c’è o, meglio, siamo giunti a una sperimentazione: se ne sta occupando Moderna.



Moderna, l’annuncio su due vaccini anti Hiv

Moderna ha infatti annunciato proprio oggi che inizierà la fase di sperimentazione umana per due vaccini a base di mRna contro il virus dell’Hiv, che sviluppa anche l’Aids, entro il 2021. “Uno studio di fase 1 per l’mRna-1644 utilizzerà test umani iterativi per convalidare l’approccio e verranno utilizzati antigeni e nuovi antigeni multipli per il targeting della linea germinale e l’immuno-focalizzazione”.

“In fase di sperimentazione”

“Un secondo approccio, l’mRna-1574, è in fase di valutazione in collaborazione con l’Nih e include più antigeni trimeri nativi. La società prevede di iniziare gli studi di Fase 1 sia per l’mRna-1644 che per l’mRna-1574 nel 2021”, ha spiegato l’azienda farmaceutica in una nota ia media. L’mRna-1644 nasce in collaborazione con l’International Aids Vaccine Initiative e la Bill and Melinda Gates Foundation, è un nuovo approccio alla strategia del vaccino Hiv negli esseri umani progettato per suscitare anticorpi Hiv-1 ampiamente neutralizzanti.

I morti nel mondo

Per ora l’Hiv e la relativa sindrome da immunodeficienza non hanno mai avuto un vaccino, “solo” terapie che prevedono l’uso di una combinazione di farmaci antivirali. In teoria impediscono la replicazione del virus nell’organismo e consenono una sopravvivenza e una qualità di vita paragonabile alle persone senza infezione da Hiv. Il virus, tuttavia, permane all’interno di alcune cellule del sistema immunitario. Secondo il rapporto UNAIDS 2009, in tutto il mondo vi sono state circa 60 milioni di persone contagiate sin dall’inizio della pandemia di Hiv, con circa 25 milioni di morti e, nel solo Sudafrica, 14 milioni di bambini rimasti orfani.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

7 Commenti

  1. Và che strano… Circola un virus chimerico innestato con hiv, e questi qua, che avrebbero un vaccino contro il covid, ne creano un altro contro l’hiv… Sempre soto l’ala del buon filantropo Bill…

  2. Sarà interessante sapere per chi sarà fortemente consigliato perché ad alto rischio. Anche con questo ne sentiremo delle “belle”.

  3. Avevo letto, o sentito in televisione, di questo vaccino su cui si stava studiando da anni e per cui Moderna aveva chiesto l’autorizzazione, autorizzazione sempre respinta.
    Ora grazie al covid e l’autorizzazione emergenziale dei relativi vaccini hanno sdoganato anche questo!
    Com’è la frase “a pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca”.

Commenta